Contenuto pagina
Provincia di Pesaro e Urbino
Ambiente
Ambiente, Procedure relative alle Fonti Rinnovabili, Pianificazione Ambientale e Energia

Autorizzazioni alle emissioni in atmosfera

Questa sezione del sito è dedicata alle procedure amministrative inerenti alle emissioni in atmosfera.

Da queste pagine è possibile scaricare la modulistica per la varie fattispecie amministrative; poiché la modulistica scaturisce della convergenza di vari fattori quali, a titolo di esempio, l'esperienza progressivamente maturata, le osservazioni dell'utenza interessata e l'evoluzione della norma e delle sue interpretazioni, l'utenza è invitata a consultare frequentemente questa sezione al fine di assicurarsi la versione più recente dei modelli. Si evidenzia che la compilazione errata o incompleta dei modelli può comportare la necessità di produrre documentazione integrativa o, come nel caso della cosiddetta "autorizzazione generale" rendere inefficace la dichiarazione resa.

Si rammenta che dal 13/06/2013 è in vigore il DPR 13 marzo 2013 n° 59 (disciplina dell'Autorizzazione Unica Ambientale - AUA); tale provvedimento reca importanti disposizioni relativamente alle procedure autorizzatorie; maggiori informazioni sono reperibili presso l'apposita pagina di questo sito.

N.B. Si ricorda all’utenza che il DPR 160/2010 (Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive) individua il SUAP quale “unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive”. Ciò premesso, e in attesa di eventuali chiarimenti futuri da parte degli sportelli stessi, si invitano tutti gli interessati a trasmettere direttamente al SUAP competente per territorio le istanze e le dichiarazioni relative alle emissioni in atmosfera. Eventuali chiarimenti, sia sull'inoltro delle domande sia sullo svolgimento dei procedimenti, potranno essere richiesti direttamente agli sportelli. Al contempo si precisa che, come stabilito dal suddetto decreto, le istanze inviate direttamente agli uffici provinciali verranno immediatamente inoltrate al competente SUAP. Tutte le informazioni relative al SUAP e al coordinamento operato dalla Provincia di Pesaro e Urbino sono reperibili consultando l'apposita pagina di questo sito.

Autorizzazione ordinaria e generale: pagine tematiche

Dalle pagine tematiche raggiungibili dai collegamenti sopra riportati è possibile scaricare la modulistica per le diverse fattispecie progettuali. Si consideri comunque che esistono alcuni requisiti comuni ai casi di autorizzazione “ordinaria” e “generale”; a tal proposito, con particolare riferimento alle modalità di realizzazione dei punti di emissione, si tenga presente quanto segue:

1) il gestore è tenuto a eseguire tutte le opere atte a garantire che gli accessi e le ispezioni ai fini del controllo sulle emissioni siano effettuabili in ogni momento e in condizioni di sicurezza; è del tutto evidente che le condizioni di sicurezza a cui ci si riferisce ineriscono sia all’incolumità fisica degli ispettori sia alla logistica necessaria al trasporto, posizionamento e utilizzo della strumentazione tecnica (es: analizzatori). Ciò, è bene ricordarlo, non è indispensabile solo per agevolare l’operato degli organi di controllo, ma anche per salvaguardare i soggetti di cui il gestore si avvale privatamente per l’effettuazione, a titolo di esempio, delle operazioni di campionamento autogestite e di quelle di manutenzione.

2) il gestore è tenuto ad assicurarsi che i camini siano muniti di idonei punti di prelievo per la misura e il campionamento degli effluenti, da posizionarsi secondo quanto indicato dalle norme UNI o UNI-EN, per la corretta applicazione dei pertinenti metodi. In linea generale (vale a dire in mancanza di espresse previsioni, ad esempio da parte dell’Autorità Competente) le norme a cui riferirsi sono:

a) quelle vigenti al momento del rilascio dell’autorizzazione ordinaria, per i gestori ricadenti in tale categoria;

b) quelle vigenti al momento dell’efficacia dell’adesione all’autorizzazione generale, per i gestori ricadenti in tale categoria.

Sono naturalmente fatti salvi gli obblighi di adeguamento eventualmente disposti da norme tecniche emanate in data successiva a quella di numerazione dell’autorizzazione ordinaria o a quella di adesione all’autorizzazione generale.

Si ricorda che, ove previsto dal titolo autorizzatorio, i camini devono essere identificati a mezzo di apposita segnaletica.

Il mancato rispetto delle suddette prescrizioni, oltre a comportare l’adozione delle procedure di legge da parte dell’organo che verifica la violazione e da parte dell'Autorità Competente, implica l’applicazione delle relative sanzioni.

Variazione dei riferimenti societari

Le comunicazioni relative alle variazioni dei riferimenti societari (cambio di legale rappresentante-gestore, di sede legale, di ragione sociale, ecc.) vanno inviate attraverso il SUAP; al riguardo si rammenta che:

  • se l'invio avviene tramite PEC, le firme devono essere apposte in modalità digitale;
  • per l'avvicendamento di legali rappresentanti-gestori, la comunicazione deve recare la firma di entrambi i soggetti (soggetto entrante e soggetto uscente).

Qui di seguito, sono disponibili per il download i modelli per comunicare le variazioni dei riferimenti societari: il primo modello inerisce alle autorizzazioni alle emissioni rilasciate in via ordinaria; il secondo modello è quello da utilizzare per le autorizzazioni generali.

Autocertificazioni

Le richieste di autorizzazione, anche nell'ambito di procedimenti AUA, vanno corredate da talune informazioni che possono essere rese a mezzo di autocertificazione. Qui di seguito sono evidenziati i riferimenti per i modelli già predisposti dalla Provincia, per la comodità dell'utente. Si invita l'utenza a prendere visione delle normative in materia di autocertificazione e dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà; il riferimento principale è il DPR 445/2000.

Per la redazione delle dichiarazioni inerenti alla posizione nei confronti della normativa in materia di AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) e VIA (Valutazione di Impatto Ambientale), si invita l'utenza a utilizzare il modello scaricabile dalla pagina dedicata all’Autorizzazione Unica Ambientale.

Per la compilazione dell’autocertificazione antimafia, si invita l'utenza a utilizzare il seguente modello.

Altre informazioni utili

Qui di seguito è disponibile per il download il materiale relativo agli interventi illustrati dai tecnici dell'ARPAM nel corso dell'incontro tenutosi il 09/09/2010.

Si ringrazia ARPAM per la concessione.

Copyright © 2016 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Cookie Policy