Che titolo di studio deve avere il responsabile tecnico delle operazioni di revisione?

ATTENZIONE! Le note che seguono sono conservate per "memoria storica" ed eventuale utilità futura ma non sono applicabili alla nuova figura dell'ispettore introdotta dall'art. 13 del D.M. 19 maggio 2017. Per tale figura non sono state ancora emanate norme che elenchino i titoli di studio eventualmente necessari.

Il responsabile tecnico delle operazioni di revisione dei veicoli a motore (art. 80, comma 8, del D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285) deve, fra l'altro, essere in possesso di uno dei titoli di studio elencati dalla legge. L'evoluzione del sistema scolastico italiano ha reso incerti i confini originariamente stabiliti (nel 1992) dal Regolamento di esecuzione del Codice della Strada. Il trasferimento, avvenuto nel 2001, dallo Stato alle Province della competenza sulle autorizzazioni alle imprese di revisione, complicò poi ulteriormente le cose a causa dell'autonomia regolamentare riconosciuta all'ente Provincia dalla Costituzione.
Premesso quanto sopra, la Provincia di Pesaro e Urbino considera utile per l'autorizzazione a svolgere l'attività di responsabile tecnico delle operazioni di revisione dei veicoli a motore uno dei seguenti titoli di studio:

    1. diploma di maturità tecnica di perito industriale (pre “Riforma Gelmini", cioè rilasciato fino all'a.s. 2013/2014);
    2. diploma di geometra (pre “Riforma Gelmini", cioè rilasciato fino all'a.s. 2013/2014);
    3. diploma di maturità scientifica (pre “Riforma Gelmini", cioè rilasciato fino all'a.s. 2013/2014);
    4. diploma di liceo scientifico (post “Riforma Gelmini”, cioè rilasciato a partire dall'a.s. 2014/2015) eventualmente con opzione Scienze applicate;
    5. diploma di laurea in ingegneria;
    6. laurea breve in ingegneria;
    7. diploma di maturità professionale (cinque anni di studi) rilasciato da un Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato (pre “Riforma Gelmini", cioè rilasciato fino all'a.s. 2013/2014);
    8. diploma di istruzione professionale (post “Riforma Gelmini”, cioè rilasciato a partire dall'a.s. 2014/2015 - cinque anni di studi) rilasciato da un istituto professionale per l’industria e l’artigianato per l’indirizzo Produzioni industriali ed artigianali o l’indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica;
    9. diploma di istruzione tecnica (post “Riforma Gelmini”, cioè rilasciato a partire dall'a.s. 2014/2015), settore Tecnologico, relativamente ai seguenti indirizzi e eventuali articolazioni:

    [1]   indirizzo Meccanica, meccatronica ed energia;

    [2]   indirizzo Trasporti e logistica, limitatamente all’articolazione Costruzione del mezzo;

    [3]   indirizzo Elettronica ed elettrotecnica, limitatamente alle articolazioni Elettrotecnica e Elettronica;

    [4]   indirizzo Informatica e telecomunicazioni, limitatamente all’articolazione Informatica;

    [5]   indirizzo Grafica e comunicazione;

    [6]   indirizzo Chimica, materiali e biotecnologie, limitatamente all’articolazione Chimica e materiali;

    [7]   indirizzo Sistema moda, limitatamente all’articolazione Tessile, abbigliamento e moda;

    [8]   indirizzo Agraria, agroalimentare e agroindustria, limitatamente all’articolazione Produzioni e trasformazioni;

    [9]   indirizzo Costruzioni, ambiente e territorio, limitatamente all’articolazione Geotecnico.

    Normativa di riferimento:

    D.L. 25 giugno 2008, n. 112, art. 64
    D.P.R. 15 marzo 2010, n. 87
    D.P.R. 15 marzo 2010, n. 88
    D.P.R. 15 marzo 2010, n. 89

    [Pagina inserita il 27/10/2016 - aggiornata il 09/11/2018]

    Contatti Ufficio Trasporto Privato

    Posta elettronica ordinaria:
    trasporto.privato@provincia.ps.it

    Posta Elettronica Certificata:
    provincia.pesarourbino@legalmail.it

    Addetti Servizio Trasporto Privato:

    Pierluigi Carloni 0721 3592018

    Claudia Tombari 0721 3592394 - 329 4308843

    Fax: 0721 3592466

    Sede:
    Pesaro - Viale Antonio Gramsci 4 (CAP 61121)
    Edificio A - Terzo Piano

    torna all'inizio del contenuto