In base alla vigente normativa (vedi nota in calce) e alla prassi d'ufficio, occorre procedere al rilascio di una nuova autorizzazione quando:

a) si verifica il trasferimento del complesso aziendale a titolo universale o a titolo particolare;
NOTA:
Nel caso di atto fra vivi, il trasferimento "a titolo particolare" si riferisce a un soggetto (chiamato "dante causa") che trasmette ad un altro soggetto (chiamato "avente causa") un diritto di cui è titolare, con o senza corrispettivo economico (per esempio, rispettivamente, mediante compravendita o mediante donazione.
Nel caso di successione a causa di morte,
"a titolo universale" significa che l'erede succede nella totalità o nella quota di patrimonio del "de cuius"; "a titolo particolare" significa, invece, che si succede in uno o più diritti precisamente ed espressamente individuati dal testatore.

b) si verifica un mutamento sostanziale riferito al soggetto giuridico titolare della concessione (ora: autorizzazione). Sono considerati mutamenti sostanziali quelli che conducono alla nascita di un nuovo soggetto giuridico distinto da quello originario. Nella pratica, quando avviene:

- una trasformazione che comporta l'attribuzione di una nuova partita IVA;

- una aggregazione di singole imprese in consorzio;

- una fusione di società.

Per quanto riguarda il procedimento amministrativo, se i mutamenti sostanziali non riguardano ulteriori aspetti rilevanti (per esempio, il trasferimento della sede) la pratica di revoca della precedente autorizzazione e rilascio della nuova risulta relativamente semplificata dalla possibilità di riferirsi a strumenti tecnici e locali già verificati dall'Ufficio.

Normativa di riferimento:

- D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285, art. 122.2
- art. 247bis del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495
- D.M. 17 maggio 1995, n. 317, art. 9.3
- Circolare D.G. MCTC n. 49/97 del 13 maggio 1997
- art. 2498 cc. "Continuità dei rapporti giuridici" (nel testo introdotto dal D.Lgs. 17 gennaio 2003, n. 6)
- art. 11 del Regolamento provinciale sulle imprese di revisione, approvato con D.C.P. 110/2005

[Pagina inserita il 08/08/2016 - aggiornata il 23/08/2017]

Contatti Ufficio Trasporto Privato

Posta elettronica ordinaria:
trasporto.privato@provincia.ps.it

Posta Elettronica Certificata:
provincia.pesarourbino@legalmail.it

Addetti Servizio Trasporto Privato:

Pierluigi Carloni 0721 3592018

Claudia Tombari 0721 3592394 - 329 4308843

Fax: 0721 3592466

Sede:
Pesaro - Viale Antonio Gramsci 4 (CAP 61121)
Edificio A - Terzo Piano

torna all'inizio del contenuto