Comunicati stampa | Dalla Provincia
martedì, 05 gennaio 2010
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Francesco Nonni

Urbino, attesa per la “lectio magistralis” di Gerhard Schröder

L’ex cancelliere tedesco invitato da università e Provincia all’inaugurazione del nuovo anno accademico

URBINO –  «Una visita che rafforza ulteriormente il legame tra il nostro territorio e un grande protagonista dell’Europa contemporanea». Così il presidente della Provincia Matteo Ricci saluta il ritorno a Urbino di Gerhard Schröder, l’ex cancelliere tedesco già insignito, nel 2007, della laurea ad honorem in Economia, che venerdì 8 gennaio, alle ore 11, aprirà il nuovo anno accademico dell’università nell’aula magna del Magistero.
La sua “lectio magistralis” su «Il futuro dell’Europa. Opportunità e sfide nell’era della globalizzazione» - preceduta dai saluti del rettore Stefano Pivato, del rappresentante del personale tecnico amministrativo Joseph Fontana e del presidente del consiglio degli studenti Riccardo Capone - sarà seguita, tra gli altri, anche dall’ambasciatore tedesco in Italia Michael Steiner e dall’artista Bruno Bruni, nato a Gradara e da anni affermatosi in Germania.
La partecipazione alla cerimonia dell’ex leader della Spd, che ha guidato la Repubblica federale tedesca dal 1998 al 2005, è stata fortemente voluta da università e Provincia: «Siamo particolarmente lieti che abbia accettato l’invito – sottolinea Pivato -. Anche perché il tema della sua “lectio magistralis” è un sigillo importante per il nostro ateneo, che ha individuato nella internazionalizzazione uno degli obiettivi primari della sua attività. Guardare all’Europa e al mondo è sempre stato uno tra i fini ultimi dei saperi. Lo è tanto più oggi nell’epoca della globalizzazione». Un concetto condiviso anche da Ricci: «E’ un contributo di assoluto livello – aggiunge Ricci – al valido progetto di apertura alla dimensione internazionale intrapreso dall’università, indispensabile per accrescere la competitività del sistema territoriale». 

torna all'inizio del contenuto