Comunicati stampa | Dalla Provincia
Origine: Informazione e stampa - Autore: Giovanna Renzini

“Una mattina mi sono svegliato…”, al via la seconda edizione

 

Venerdì 1 aprile, alle ore 16, nella Sala San Michele, presentazione della manifestazione promossa dalla sezione Anpi di Fano con vari patrocini, tra cui quello della Provincia di Pesaro e Urbino

 

FANO -  Con la proiezione del corto “La cacciatrice di rane” di Nicola Sorcinelli ed il dibattito “Perché parlare di resistenza oggi?”, inizia venerdì 1 aprile, alle 16, nella sala San Michele di Fano, la II edizione della manifestazione “Una mattina mi son svegliato…”, promossa dall’Anpi di Fano (Associazione nazionale partigiani italiani), con i patrocini di Anpi provinciale, Consiglio regionale, Provincia, Cgil provinciale e Comuni di Fano, Fossombrone, Isola del Piano, Pesaro e Urbania.

Alla presentazione dell’iniziativa (ore 16.30), interverranno il presidente della sezione Anpi di Fano Paolo Pagnoni, Francesca Polverari del “Comitato 25 aprile”, il presidente del Consiglio regionale Vittoriano Solazzi, il presidente della Provincia Matteo Ricci ed i sindaci Stefano Aguzzi (Fano), Giuseppe Lucarini (Urbania) e Giuseppe Paolini (Isola del Piano). Seguirà il dibattito “Perché parlare di resistenza oggi?”, con Enzo Fimiani (direttivo nazionale Anpi), Renzo Savelli (storico), Giuseppe Scherpiani (presidente provinciale Anpi), Anna Rita Furlani (Comitato 25 aprile). Per l’occasione, verranno esposte anche illustrazioni realizzate dagli studenti del liceo Artistico -  Scuola del libro di Urbino.

“La manifestazione – spiega Paolo Pagnoni – vuole riaffermare i valori dell’antifascismo, della resistenza e della Costituzione italiana, per la pace contro l’intolleranza. L’edizione dello scorso anno, dedicata alle partigiane ed in particolare a Leda Antinori, fu organizzata dal Comitato 25 aprile, costituitosi per sottolineare l’importanza della memoria e del ricordo di tanti partigiani che con il loro sacrificio ci hanno regalato democrazia e libertà. Quest’anno l’evento, promosso dall’Anpi Fano insieme a vari enti, con l’adesione del Comitato 25 aprile e altre organizzazioni, è dedicato ai partigiani Siro Lupieri, Walter Rossi, Rinaldo Rinaldi, Francesco Tumiati.

Il programma, che si snoderà fino al primo maggio, prevede per mercoledì 6 aprile, alle 18, nella libreria “Zazie” di Fano, la presentazione del libro “Tavole della resistenza” di Sergio Badino, con l’autore presentato da Samuele Mascarin (serata in collaborazione con il circolo giovanile Salvador Allende e la Rete degli studenti medi di Fano). Venerdì 8 aprile, alle 21 (cinema Masetti) proiezione del film “Vento di Primavera” di Roselyne Bosch, con presentazione di Paride Dobloni (biglietto 5 euro, ridotto 2). Il 9 aprile, al liceo “Torelli” di Fano, è previsto l’incontro con una delegazione di studenti degli istituti superiori di Pesaro e Fano, con proiezione del video “Schiaffo alla mafia” di Stefania Casini (presente la regista) ed il dibattito con Davide Pati (“Responsabile nazionale per i beni confiscati alla mafia” dell’associazione Libera di don Ciotti), Giuseppe Paolini (sindaco Isola del Piano), Michele Altomeni (responsabile del progetto delegato da Libera), coordinato da Paolo Pagnoni. Porteranno i saluti il presidente della Provincia Matteo Ricci e l’assessore provinciale alla Pubblica istruzione Alessia Morani

torna all'inizio del contenuto