Notizie | Scuole superiori
mercoledì, 04 novembre 2009
Origine: Scuole Superiori -  Autore: Graziella Bertuccioli

Seminario Fare rete per contrastare la violenza. Alcune risposte concrete

Pesaro, giovedì 19 novembre ore 9.00
Sala del Consiglio Provinciale "W.Pierangeli"

Il seminario organizzato dall’Assessorato alle Pari Opportunità della Provincia di Pesaro e Urbino chiude e completa un significativo percorso formativo rivolto ai soggetti della rete territoriale antiviolenza. Il corso, tenuto dalla cooperativa sociale La Gemma di Ancona, ha definito prassi, metodologie e linguaggi condivisi; per affrontare azioni di contrasto alla violenza alle donne.

Tale iniziativa si integra con quella più ampia realizzata a livello nazionale dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri con il Progetto ARIANNA.
Con ARIANNA – Attivazione Rete Nazionale Antiviolenza – è stata avviata un’azione sperimentale di contrasto al fenomeno della violenza verso le donne su tutto il territorio nazionale, attraverso il servizio di accoglienza telefonica 1522 e l’avvio di una Rete nazionale antiviolenza, che ha coinvolto ad oggi 27 realtà territoriali.
I seminari tematici, organizzati in ciascuna città partner della rete, sono lo strumento per dare impulso alla messa in atto di procedure integrate a livello locale, promuovere l’avvio di servizi specializzati, offrire informazioni e conoscenze rispetto alle esperienze realizzate in altre realtà nazionali.
FARE RETE rappresenta un’occasione di scambio e di confronto con realtà che hanno già una lunga e importante esperienza alle spalle. Utilizzando il metodo della formazione “tra pari” le Amministrazioni trasmetteranno ognuna il proprio know how come prezioso bagaglio conoscitivo ai soggetti partecipanti. La struttura del seminario poggia su un doppio binario: da una parte si ascolterà chi opera ogni giorno sul campo e che spende la propria professionalità per aiutare le vittime di violenza come le forze dell’ordine, i servizi sanitari, i servizi sociali, gli psicologi, avvocati ecc, dall’altra parte il confronto politico che dovrà indicare la via da seguire e le scelte da fare.
Clicca qui per scaricare il programma

torna all'inizio del contenuto