Comunicati stampa | Scuole superiori, Strade, viabilità e trasporti
sabato, 06 luglio 2019
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Paolini ai cittadini di Pergola: "Sistemeremo SP Barbanti e Monterolo con i fondi MIT 2020"

Il presidente della Provincia ha parlato dei lavori fatti su scuole e strade e di quelli in programma

PERGOLA – “Le strade provinciali Barbanti e Monterolo sono per la Provincia di Pesaro e Urbino una priorità, intendiamo fare interventi con i fondi che arriveranno dal Mit (Ministero delle Infrastrutture e Trasporti) nel 2020”. Lo ha sottolineato il presidente della Provincia Giuseppe Paolini a Pergola, nell’affollato incontro pubblico nella sala del consiglio comunale con cittadini, amministratori, imprenditori e rappresentanti di associazioni, il primo di una serie di appuntamenti “itineranti”, in particolare nelle aree interne, per far sentire la vicinanza dell’amministrazione provinciale ai territori ed illustrare gli interventi fatti e programmati. Insieme a lui, la vicepresidente Chiara Panicali e diversi consiglieri provinciali.

“Da anni – ha detto Giuseppe Paolini dopo il saluto del neo sindaco di Pergola Simona Guidarelli - la Provincia è sottoposta a tagli e prelievi forzosi ingentissimi da parte dello Stato, solo nel 2018 sono stati prelevati dalle nostre casse 17 milioni di euro versati dai cittadini per RcAuto e Ipt, che avrebbero potuto essere impiegati per asfaltare strade e sistemare scuole. Nonostante questo, sono stati fatti importanti interventi sul territorio provinciale ed altri sono in previsione, anche in un’ottica di collaborazione con i sindaci, facendo sopralluoghi ed incontri ed ascoltando le esigenze prioritarie”.

INTERVENTI SULLE STRADE - Il presidente ha evidenziato i lavori di somma urgenza fatti dalla Provincia sulla Sp 40 Barbanti, per un importo di circa 200mila euro, per sistemare i movimenti franosi verificatisi con l’emergenza maltempo del marzo 2018 e ripristinare la viabilità, mentre per la Sp 94 Monterolo, chiusa al traffico a causa di una grossa frana (scivolamento del monte) la Provincia ha speso 40mila euro per interventi volti a migliorare la viabilità alternativa sulla strada comunale Montevecchio. “Con i fondi Mit – ha aggiunto Giuseppe Paolini - prevediamo di migliorare le condizioni stradali della ‘Barbanti’ e di intervenire per risolvere i problemi della ‘Monterolo’, in quest’ultimo caso dopo verifiche, anche dal punto di vista geomorfologico, che dovranno essere eseguite dalla Regione Marche competente in materia di dissesto idrogeologico, per capire se è meglio ripristinare la parte franata o dar vita ad un percorso alternativo”.

Il dirigente del Servizio Viabilità e del Servizio Edilizia scolastica della Provincia Maurizio Bartoli ha parlato di altri interventi fatti dall’amministrazione provinciale sia a Pergola (tra cui la sistemazione di tratti del piano viabile nel centro abitato e tratti del piano viabile e pertinenze della ‘Barbanti’) che negli altri comuni della Valle del Cesano, anticipando i lavori che verranno fatti sul territorio con finanziamenti Mit 2019 su diverse strade: Sp 5 da Mondavio a Fossombrone (consegna lavori in corso, importo 100mila euro), Sp 29 tra Pianello e il confine della provincia (ripristino barriere paramassi, lavori appaltati, importo 150mila euro) e lavori in fase di appalto, per un importo di 250mila euro, su vari tratti delle Sp 41 (a Cagli, Frontone e Serra Sant’Abbondio), Sp 120 (Riofreddo a Mondavio e Serra Sant’Abbondio), Sp 150 (Piè delle Vigne). Diversi gli interventi, tra cui quello del vice sindaco Graziano Ilari, che nel ringraziare l’amministrazione provinciale per la rapidità con cui è stata riaperta la Barbanti e nel ricordare come i territori dell’entroterra risentano più di altri della mancanza di risorse della Provincia, ha evidenziato anche le esigenze di altre strade, prima fra tutte la Monterolo “che si trova in un’area abbastanza popolata, che vive già il disagio di avere il capoluogo a molta distanza”, auspicando un intervento nel più breve tempo possibile.

SCUOLE ED ALTRI LAVORI - Riguardo alle scuole, sulla sezione di Pergola del liceo scientifico “Torelli” sono state fatte dalla Provincia verifiche di vulnerabilità sismica per un importo di 18mila euro, con risultati entro questo mese di luglio e si sta procedendo all’adeguamento delle norme di prevenzione incendi e certificato di prevenzione incendi per un importo di 55mila euro stanziato dal Miur, con fine lavori entro il 31 dicembre. Sempre a Pergola, sono stati invece ultimati nel dicembre 2018 i lavori di manutenzione straordinaria sulla palestra piscina, per un importo di 15mila euro. La Provincia, inoltre, ha curato il progetto ed appalterà i lavori per il completamento dell’elisuperficie di Pergola, finanziato dalla Regione Marche per estendere il servizio al volo notturno di elisoccorso. “Lavori di adeguamento alle norme antincendio e certificato di prevenzioni incendi – ha evidenziato ancora Maurizio Bartoli - anche all’Istituto superiore “G. Celli” di Cagli, per un importo di 55mila euro, con completamento entro dicembre. Sempre riguardo al Celli di Cagli è stata completata la progettazione definitiva per la nuova palestra, per inserire il progetto tra quelli finanziabili con il Piano Triennale dell’edilizia scolastica 2018-2020. L’importo stimato dei lavori è 2 milioni di euro: la progettazione esecutiva e la realizzazione seguiranno l’eventuale finanziamento”.

torna all'inizio del contenuto