Comunicati stampa | Dalla Provincia
lunedì, 22 febbraio 2010
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

“Non chiamatemi uomo di colore”, si presenta il libro di Esoh Elamè

Mercoledì 24 febbraio, alle ore 17, nella sala del consiglio provinciale

PESARO – “Non chiamatemi uomo di colore” è il titolo del libro di Esoh Elamè che verrà presentato mercoledì 24 febbraio, alle ore 17, nella sala del consiglio provinciale “W.Pierangeli”, nell’ambito della rassegna “Palinsesto cultura” della Provincia. Oltre all’autore, interverranno l’assessore provinciale alle Politiche culturali e valorizzazione beni storici e artistici Davide Rossi, il docente dell’Università di Trieste Roberto Bertinetti ed il coordinatore regionale delle Marche dell’Acai (Associazione Cristiana Artigiani Italiani) David Yepmo Tchieudjouo.
“Non chiamatemi uomo di colore” (editrice Emi) è un libro che fa pensare, visto che il colore della pelle costituisce ancora oggi uno dei principali pretesti di discriminazione. “In Italia – è scritto nella prefazione – gli immigrati sono stati ‘bollati’ con vari nomi (marocchini, vu cumprà, extracomunitari, persone di colore…), modi di dire che  manifestano un senso di superiorità presente in noi, spesso senza che ce ne rendiamo conto. Con una certa ironia, il libro ci dimostra che in origine siamo tutti immigrati, frutto di antenati dalle provenienze più diverse”.
Esoh Elamè, camerunese, insegna geografia al Ssis dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e Pedagogia interculturale all’Accademia di Belle Arti di Venezia. E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche sui temi dell’intercultura e dello sviluppo sostenibile.

torna all'inizio del contenuto