Comunicati stampa | Scuole superiori
martedì, 26 novembre 2019
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Istituto “Della Rovere” di Urbania, lavori in corso e in programma da parte della Provincia

Il presidente Paolini ed il dirigente Bartoli hanno illustrato i numerosi interventi

URBANIA - La Provincia di Pesaro e Urbino ha attuato e continuerà a svolgere importanti lavori negli edifici dell’IIS “Della Rovere” di Urbania, in particolare nei due blocchi di via Garibaldi dove sono ospitati i tre indirizzi tecnici: “Costruzioni, ambiente e territorio” (geometri), “Sistemi informativi e aziendali” (ragioneria) e “Agraria, agroalimentare e agroindustria”. Gli interventi sono stati illustrati in una conferenza stampa nella sede di via Garibaldi dal presidente della Provincia Giuseppe Paolini, dal dirigente del Servizio Edilizia scolastica Maurizio Bartoli e dall’ingegnere Maurizio Pierantoni che segue l’edilizia scolastica della Valle del Metauro e del Cesano, accolti dal sindaco di Urbania Marco Ciccolini e dal dirigente scolastico Sergio Brandi.

SCUOLA SICURA ED EFFICIENTE - “Ringrazio la Provincia – ha detto il sindaco Marco Ciccolini – per aver dato in questi anni una risposta importante al nostro territorio. Con i lavori in corso al primo piano di Palazzo Rasi, dove verranno realizzati importanti spazi multifunzionali, e con l’acquisto dell’ex convento di Santa Chiara, dove verrà fatto un importante intervento di miglioramento sismico e adeguamento alla normativa antincendio, si avrà una scuola completamente a norma, efficiente e al passo con le esigenze del mondo del lavoro”. “Sono convinto – ha aggiunto il dirigente scolastico Sergio Brandi – che la qualità della didattica non possa prescindere dalla qualità degli spazi e ciò che ha fatto e sta facendo la Provincia andrà a vantaggio di tutto l’istituto, degli studenti che lo frequentano e del territorio, perché usciranno figure professionali che avranno spazio nelle aziende”. “Numerosi interventi – ha evidenziato il presidente della Provincia Giuseppe Paolini – sono stati avviati dal mio predecessore Daniele Tagliolini, che ha avuto molti meriti quando è stato presidente della Provincia, tra cui l’intuizione di un nuovo indirizzo di studi nel settore agrario ad Urbania. Da un’indagine risulta che le Marche sono la prima regione in Italia nella produzione del biologico e credo il territorio provinciale possa avere un ruolo importante: l’agrario ci aiuterà a crescere in questa direzione”.

GLI INTERVENTI DELLA PROVINCIA - Ma veniamo agli interventi, illustrati dal dirigente del Servizio Edilizia scolastica della Provincia Maurizio Bartoli: “Nella parte che era già di proprietà della Provincia, denominata Palazzo Rasi, sono in corso lavori di riorganizzazione, con ampliamento, per un importo di 400mila euro, che si concluderanno per l’inizio dell’anno scolastico 2020-2021. Verrà completato il piano terra dove verranno realizzati nuovi spazi didattici con un laboratorio polivalente, un laboratorio di Scienze – Fisica, un laboratorio dell’indirizzo “Produzioni e trasformazioni” dell’Istituto Tecnico Agrario, oltre all’adeguamento delle aule esistenti. Inoltre, grazie alla lungimiranza dell’ex presidente Tagliolini, la Provincia ha acquistato, alla fine del 2018, l’ex convento Santa Chiara, di 2400 metri quadrati (385mila euro), risparmiando 25mila euro l’anno di affitto per ospitare gli indirizzi Tecnico-economico, Geometri e Agraria. Proprio per quell’immobile, nell’ottobre scorso è stato assegnato alla Provincia, attraverso la Regione Marche (Ufficio speciale ricostruzione Marche) un finanziamento nazionale di 4 milioni di euro per il miglioramento sismico, di cui è già in corso la progettazione. L’assegnazione delle risorse nazionali, legate alla legge 61/98 per la ricostruzione post sisma, è avvenuta in seguito ad economie regionali che hanno portato allo scorrimento della graduatoria in cui figurava la scuola. Sempre su questo edificio verranno faremo interventi per l’adeguamento alla nuova normativa antincendio”. Nei primi mesi del 2020, si concluderanno invece i lavori di consolidamento e restauro del tetto nella parte dell’istituto confinante con la Chiesa di Santa Chiara (l’importo di competenza della Provincia è di 38mila e 500euro). La Provincia ha inoltre contribuito, con 40mila euro, all’adeguamento sismico della scuola di via Tasso (eseguito dal Comune di Urbania) relativamente alla parte di edificio utilizzata dalla Sezione ‘Abbigliamento e Moda’ del ‘Della Rovere’.

STRUTTURA SPORTIVA COPERTA E SERRA - Il dirigente Bartoli ha ricordato anche altri interventi. “Nell’ottobre 2018 l’ex presidente Daniele Tagliolini ha inaugurato la nuova Struttura sportiva coperta, in legno e permanente, all’interno del campo sportivo comunale di Urbania, a servizio degli studenti dell’Istituto omnicomprensivo ‘Della Rovere’ e delle associazioni sportive del territorio, progettata e finanziata dalla Provincia per 280mila euro, mentre nell’ottobre 2017 sempre Tagliolini, insieme al presidente Paolini all’epoca consigliere provinciale, inaugurò la serra dell’indirizzo tecnico quinquennale di “Agraria, agroalimentare e agroindustria”, per un importo di 20mila euro”.

torna all'inizio del contenuto