Comunicati stampa | Dalla Provincia
venerdì, 30 ottobre 2009
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Francesco Nonni

“Il destino non c’entra”, ecco i vincitori

Gli studenti degli scuole superiori premiati nell’ambito della giornata per la sicurezza sul lavoro promossa dalla Provincia

PESARO – “Anche in tempi di crisi, non si può risparmiare sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. La tutela dei lavoratori è un esigenza primaria, non può essere considerata un costo”. Così il presidente Matteo Ricci ha aperto questa mattina, davanti alla platea del cinema Astra gremita dagli studenti delle scuole superiori del territorio, la seconda giornata per la sicurezza sul lavoro, promossa dalla Provincia in collaborazione con Asur, Inail, Direzione provinciale del lavoro, Vigili del Fuoco e Ufficio scolastico provinciale. “I dati sugli incidenti mostrano un calo degli infortuni, anche nel nostro territorio – ha aggiunto Ricci – ma i numeri rimangono comunque alti. Non si può abbassare la guardia: dai giovani passa la cultura della prevenzione”. Concetto ribadito anche dall’assessore alla Formazione e Lavoro Massimo Seri: “Gli infortuni possono essere evitati. Bisogna insistere per la valorizzazione dei lavoratori, troppo spesso scavalcati e sacrificati dalle esigenze della produzione”. Sono stati poi premiati i ragazzi vincitori del concorso “Il destino non c’entra”, organizzato dal Servizio Formazione e Lavoro della Provincia per la sensibilizzazione della prevenzione e riservata agli studenti degli istituti superiori del territorio. Questi i vincitori: per la sezione grafica, primo premio a Serena Giovannetti (Mengaroni di Pesaro); secondo premio a Manuel Carigi (Benelli di Pesaro); terzo premio al gruppo di lavoro guidato da Paolo Ceccarini (Itis di Urbino). Per la sezione multimediale, primo premio a Marco La Ferrara (Apolloni di Fano), secondo premio al gruppo coordinato da Giovanni Luzi (Montefeltro di Sassocorvaro); terzo premio al gruppo coordinato da Valeria Flenghi (Cecchi di Pesaro). Per loro, macchine fotografiche digitali, videocamere e i-Pod. Riconoscimenti anche per gli istituti di appartenenza dei primi classificati - Apolloni di Fano e Mengaroni di Pesaro - con assegni di 500 euro consegnati  da Seri ai dirigenti scolastici Anna Gennari e Marcella Tinazzi. Giornata intensa, che in mattinata ha visto il coinvolgimento dei giovani, stimolati dagli spunti della giornalista Anna Rita Ioni e dallo spettacolo teatrale “Prevenzio e Incoscenzio”, allestito dalla compagnia “Tarlo Matto”. Nel pomeriggio, spazio alla formazione e all’approfondimento per lavoratori e  cittadini, con la lezione del docente dell’università di Urbino Paolo Pascucci. Sono intervenuti anche il vice prefetto vicario Paolo De Biagi, il responsabile provinciale Inail Rocco Del Nero, il direttore dell’Ufficio scolastico provinciale Marcello Bertuccioli, il direttore del Dipartimento di Prevenzione Lavoro Asur di Pesaro Massimo Fresina, il vice dirigente dei Vigili del Fuoco Stefano Cecchini e Stefano Ovani in rappresentanza delle organizzazioni sindacali.

torna all'inizio del contenuto