Comunicati stampa | Dalla Provincia
sabato, 18 dicembre 2004
Origine: Informazione e stampa -  Autore: n.g.

“Dal Ministero solo rincari, ma niente risorse”

L’indignazione del presidente Ucchielli di fronte al nuovo aumento del pedaggio autostradale

PESARO. E’ indignato il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, Palmiro Ucchielli, per l’aumento del pedaggio autostradale pari al 2,5%, annunciato ieri da fonti ministeriali.

“Siamo di fronte all’ennesima manovra a danno, non certo a tutela, dei cittadini, – incalza Ucchielli – senza contare che, per quanto riguarda il pedaggio autostradale, si tratta del secondo aumento in un anno. L’attuale aumento, infatti, che sarà applicato dal 1 gennaio 2005, va ad aggiungersi a quello introdotto il 1 luglio di quest’anno”.

Ennesima manovra ingiustificata e inaccettabile che “crea ancor più sdegno – ribadisce Ucchielli – se si considera che all’impennata dei costi del pedaggio autostradale, per non parlare degli altri rincari stabiliti dal governo centrale, non si affianca un’eguale disponibilità di risorse. Il ministro Lunardi ha fissato ben due aumenti in un anno, ma ancora non ci ha dato risposte, né tantomeno finanziamenti, per l’allargamento dell’A14”.

 

torna all'inizio del contenuto