Comunicati stampa | Dalla Provincia
Origine: Informazione e stampa - Autore: Francesco Nonni

Crisi Tallarini, Ricci: «Accordo importante dopo mesi di incertezza»

 

Il presidente della Provincia soddisfatto per l’esito del vertice in prefettura

 

PESARO – «Passo avanti importante. Finalmente si aprono prospettive concrete per i lavoratori». Soddisfatto Matteo Ricci, dopo l’esito del vertice sul piano di ristrutturazione finanziaria della Tallarini, esaminato in prefettura dalle banche creditrici del gruppo e dalla Nuovo Pignone di Firenze, principale committente dell’azienda. Insieme al prefetto Attilio Visconti, il presidente della Provincia da mesi è stato il tessitore di una complessa mediazione su più fronti, finalizzata alla «garanzia e tutela dei dipendenti e della linea di produzione». Ora, esaminato il piano industriale, si comincia a vedere la luce: «Un plauso alla Nuovo Pignone – commenta Ricci – che con grande chiarezza si è impegnata ad assicurare sgravi e agevolazioni fiscali all’azienda, insieme ad altre azioni finalizzate al pagamento dei crediti dei dipendenti. Oltre a confermare tutte le commesse e a fornire certezze per il presente e il futuro della Tallarini». C’era da verificare anche la linea delle banche (Monte dei Paschi, Banca Marche, Bcc Metauro, Unicredit, ndr): «Hanno sottoscritto, alla luce dell’approccio costruttivo di Nuovo Pignone, la loro disponibilità a sostenere il piano industriale, consolidando le esposizioni pregresse e quelle in essere. Un atteggiamento di responsabilità: ora siamo certi che in tempi brevi siano messe in moto le linee di finanziamento». I sindacati approvano. E la «mediazione istituzionale» porta a casa il rientro in fabbrica di 130 dipendenti…      

torna all'inizio del contenuto