Comunicati stampa | Dalla Provincia
martedì, 22 aprile 2014
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

“C’era una volta la bottega d’arte”, a Fano conversazione con Vittorio Sgarbi

Giovedì 24 aprile, alle ore 15.30, nella Chiesa di Santa Maria del Suffragio. L’incontro rientra nelle iniziative dello Spac, il sistema provinciale di arte contemporanea. Ingresso libero

FANO - Giovedi 24 aprile, alle ore 15.30, la Chiesa di Santa Maria del Suffragio di Fano ospiterà un’interessante conversazione con Vittorio Sgarbi, che affronterà il tema delle botteghe d'arte, proponendo un viaggio nella storia dell'arte dal Rinascimento ai nostri giorni.

L'evento, dal titolo “C’era una volta la bottega d’arte, lezioni aperte sulle residenze creative” rientra nelle iniziative dello Spac, il Sistema provinciale di arte contemporanea che la Provincia di Pesaro e Urbino coordina da 14 anni (www.spac.pu.it). Ad introdurre l’intervento del noto critico d’arte sarà il vice presidente della Provincia e assessore alla Cultura Davide Rossi. L’incontro, aperto a tutti, è in collaborazione con la Comunità Montana Alto e Medio Metauro e l’associazione “Artemusica”.

Dal 2010, il lavoro di promozione dello Spac è stato volto a stimolare la nascita di residenze artistiche creative, sfruttando le esperienze già presenti sul territorio quali “Scolpire in Piazza” a Sant'Ippolito (dedicato all'utilizzo della pietra arenaria e alla tradizione degli scalpellini) e “De Industria” a Fossombrone (dove gli artististi creano le proprie opere utilizzando materiali di scarto industriale). Per non parlare del “Centro Tam” di Pietrarubbia che mette a disposizione dei “corsisti in residenza” l'esperienza di grandi insegnanti e strumenti specifici per il trattamento dei metalli.  Nuove esperienze residenziali sono nate in questi ultimi anni a Gradara, Frontone, Mondolfo, Pesaro, Sant'Anna del Furlo, Serrungarina, Urbania.

torna all'inizio del contenuto