Notizie | Pianificazione territoriale
venerdì, 22 febbraio 2013

Aree non idonee per impianti a biomasse e biogas

Con Deliberazione Amministrativa del Consiglio Regionale n. 62 del 15/01/2013 è stato approvato l'adeguamento del PEAR (piano energetico ambientale regionale) alla  cosidetta normativa "Burden Sharing" (D.M. 15/03/2012 "Definizione degli obiettivi regionali in materia di fonti rinnovabili) ed approvata l'individuazione delle aree non idonee all'installazione di impianti a biomassa e biogas.
La Delibera, immediatemente efficace, individua le aree non idonee in base alle diverse tipologie di impianto  e per taglie di potenza elettrica.
Alla Delibera sono allegate quattro tabelle che sintetizzano le aree non idonee in base: alla loro rilevanza paesaggistica ed eventuale ricadenza in ambiti di tutela individuati dal PPAR e/o PRG ad esso adeguati (A1), quelle desumibili dalla legge forestale regionale (A2), quelle non idonee per la protezione delle acque destinate  al consumo umano (A3) e quelle particolarmente sensibili e/o vulnerabili secondo l'indirizzo fornito dal DM 10 settembre 2010 (A4). A differenza della DACR n. 13/2010 relativa alla individuazione dei siti non idonei per il fotovolatico, la Delibera non impone alcuna individuazione cartografica da parte dei Comuni.
Ciò, presumibilmente, contribuirà a possibili dubbi e difficoltà interpretative sia per utenti e progettisti che nella valutazione sulla assimibilità dei diversi progetti, già sperimentata per il fotovoltaico.

L'atto è pubblicato all'indirizzo http://consiglio.marche.it/banche_dati_e_documentazione/iter_degli_atti/deliberazioni_amministrative/index.php

torna all'inizio del contenuto