Comunicati stampa | Dalla Provincia
lunedì, 31 marzo 2003
Origine: Informazione e stampa -  Autore: n.g.

55 firme per dire “basta con la guerra”

Nuove adesioni di Comuni e Comunità Montane al documento formulato dalla Provincia

PESARO. Sono 55 gli enti locali che hanno aderito, sottoscrivendolo, al documento formulato dall’amministrazione provinciale “Noi non ci stiamo, basta con la guerra”.

Si tratta di 45 Comuni, 6 Comunità Montane e 4 Unioni di Comuni che hanno deciso di manifestare, attraverso la firma dei rispettivi sindaci e presidenti, il proprio dissenso nei confronti di “questa inutile guerra – come si legge nel documento, che prende le mosse dal messaggio del Papa – e l’azione con cui il governo italiano la sostiene”.

A qualche giorno di distanza dall’incontro ospitato nella Sala del consiglio di via Gramsci, dunque, il messaggio lanciato dalla Provincia è stato recepito e rilanciato con altrettanta forza: “Gli amministratori del territorio si sono uniti per chiedere, attraverso questo documento, – sottolinea il presidente della Provincia, Palmiro Ucchielli – di fermare immediatamente il conflitto che provoca, ora dopo ora, la morte di centinaia di innocenti. Così come auspichiamo un tempestivo intervento dell’Onu che riapra la via ad un possibile controllo negoziato del regime di Saddam, l’approntamento di tutti gli aiuti umanitari necessari e, per quanto riguarda la realtà del nostro Paese, il costituirsi di una rete di città e province in nome della pace, per meglio supportare le azioni legittime e gli organismi internazionali”.

 

 

torna all'inizio del contenuto