Comunicazione istituzionale | Dalla Provincia
lunedì, 09 maggio 2011

Referendum 2011

12 e 13 giugno

Nei prossimi 12 e 13 giugno i cittadini sono chiamati al voto per esprimersi sui 4 referendum popolari per l'abrogazione di leggi statali.
Le denominazioni sintetiche, formulate dall'Ufficio centrale per il referendum costituito presso la Corte Suprema di Cassazione, in relazione a ciascuno dei quattro quesiti referendari dichiarati ammissibili, sono le seguenti:

referendum n. 1 – Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica. Abrogazione;    
             
referendum n. 2 – Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all’adeguata remunerazione del capitale investito. Abrogazione parziale di norma;

referendum n. 3 – Nuove centrali per la produzione di energia nucleare. Abrogazione parziale di norme;
                      
referendum n. 4 – Abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010, n. 51, in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 2011 della Corte Costituzionale.
                                             
Giorni e orari di votazione:
domenica 12 giugno 2011, dalle 8.00 alle 22.00
lunedì 13 giugno 2011, dalle 7.00 alle 15.00
                                 
Per esprimere il proprio voto, l'elettore dovrà recarsi al seggio di appartenenza (indicato sul frontespizio della tessera elettorale) munito del documento di riconoscimento e della tessera elettorale.

www.interno.it

torna all'inizio del contenuto