Comunicati stampa | Dalla Provincia
giovedì, 14 dicembre 2006
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Taglio del nastro per il nuovo Centro per l’impiego, l’orientamento e la formazione di Urbino

Sabato 16 dicembre, ore 10, cerimonia in via dell’Annunziata con il sottosegretario Pietro Colonnella e l’assessore regionale Ugo Ascoli

URBINO – Verrà inaugurata sabato 16 dicembre, alle ore 10, in via dell’Annunziata 51, la nuova sede del Centro per l’impiego, l’orientamento e la formazione di Urbino, una struttura moderna e funzionale che vede riuniti, in un unico spazio fisico, servizi per il lavoro e strutture dedicate alle attività formative, con l’obiettivo di accompagnare i giovani nel loro percorso verso il lavoro, fungendo anche da punto di riferimento per le imprese. Al taglio del nastro parteciperà il sottosegretario agli Affari regionali e autonomie locali Pietro Colonnella, il cui intervento seguirà quelli del presidente della Provincia Palmiro Ucchielli, dell’assessore provinciale alla Formazione e lavoro Massimo Galuzzi e dell’assessore regionale alla Conoscenza, istruzione, formazione e lavoro Ugo Ascoli.

Nella struttura urbinate, che opererà in collegamento con i Punti InformaLavoro di Cagli, Macerata Feltria e Urbania e che rappresenterà un punto di riferimento per 29 Comuni, saranno presenti sportelli e servizi per il lavoro (incrocio domanda/offerta, inserimento lavorativo disabili, orientamento sul percorso scolastico e lavorativo, tirocini formativi, consulenza per le imprese) insieme ad aule e laboratori per attività formative. Tra le novità: un’attività di tutoraggio per disabili in accordo con Asur e ambiti sociali; uno sportello Inail; lo sportello famiglia (a supporto delle badanti e delle famiglie che necessitano di queste figure professionali); lo sportello cooperazione, per offrire consulenza a chi intende avviare un’impresa sotto forma di cooperativa. Tutti i servizi sono gratuiti.

“In un ambiente accogliente e funzionale – evidenzia l’assessore provinciale alla formazione e lavoro Massimo Galuzzi – si svolgerà un’attività completa, che va dall’accompagnamento dei giovani nella fase dell’obbligo formativo, all’inserimento lavorativo, alla formazione specialistica, fino alla formazione continua e permanente, per accompagnare il soggetto in tutto l’arco della vita lavorativa ed offrire così la possibilità di essere sempre in linea con i veloci cambiamenti del mondo del lavoro”.

 

torna all'inizio del contenuto