Comunicati stampa | Dalla Provincia
mercoledì, 30 luglio 2008
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Milena Bonaparte

Stanislao Pacus, ed è subito visione

Fossombrone, sabato 2 agosto alle 18,30 si inaugura la mostra del maestro della body art

FOSSOMBRONE. "Artista eclettico e visionario che crea, con materiali semplici, opere complesse dal profondo significato simbolico, fotografa l'idea e dipinge i sogni". Un profilo che sintetizza la ricerca espressiva di Stanislao Pacus, maestro di body-art e di comportamento nato a Cagli nel 1938 e che attualmente vive e lavora a Milano.

Ma il legame con la terra d'origine è sempre stato intenso, tanto da farlo tornare spesso nelle Marche. Questa volta per l'evento espositivo che si inaugura sabato 2 agosto alle 18,30 nella Quadreria Cesarini di Fossombrone. "L'anima s'incanta l'arte no" è il titolo slogan della personale di Pacus che dona al piacere visivo e alla fantasia del pubblico una raccolta di fotografie, installazioni e dipinti insoliti a provocatori.

La mostra fa parte della rassegna "Segnali d'arte 2008", lanciata quest'anno dallo Spac, il Sistema provinciale di arte contemporanea della Provincia (assessorato alle attività culturali) ed è stata organizzata insieme al Comune di Fossombrone.

Il Pacus-evento è visitabile fino al 24 agosto da martedì a domenica dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 16 alle 19 (chiusura settimanale lunedì).

Per informazioni: 0721 716324 - 0721 714650 - 0721 723238 e biblioteca@comune.fossombrone.ps.it.



Nella foto,

La piazza sulla pancia, 1993

(si tratta della piazza di Cagli)

torna all'inizio del contenuto