Comunicati stampa | Dalla Provincia
lunedì, 25 febbraio 2002
Origine: Informazione e stampa -  Autore: m.b.

Sereni, esempio di bello scrivere

Proseguono mercoledì 27 febbraio le letture del professor Campana nella sala del consiglio provinciale

PESARO. Questa settimana sarà la poesia di Vittorio Sereni la protagonista di “Esempi di bello scrivere”, il ciclo di conferenze organizzato dall’assessorato ai Beni e alle Attività culturali-Editoria della Provincia che esplora “Il tempo e l’eterno” (sottotitolo di questa terza edizione) nella poesia italiana del Novecento. Mercoledì la lettura del professor Adelelmo Campana, interprete coinvolgente e chiaro esegeta del testo, si soffermerà su dieci liriche tratte dalle raccolte “Frontiera” (1941), “Diario d’Algeria” (1947), “Gli strumenti umani” (1965), “Stella variabile” (1981).

L’appuntamento è alle 17,30 nella sala del consiglio provinciale (in viale Gramsci 4), collegata in videoconferenza con la Nuova scuola di viale Napoli a Pesaro e con le sedi delle Comunità montane. Si potrà dunque seguire l’incontro anche a Cagli, Fossombrone, Novafeltria, Pergola, Urbania e Macerata Feltria (nella ex scuola media al posto della sede della Cm di Carpegna).

Nato a Luino (in provincia di Varese) nel 1913, Vittorio Sereni ha collaborato a numerose riviste, tra le quali “Letteratura” e “Campo di Marte”; è stato inoltre redattore di “Corrente” e “Rassegna d’Italia”. Un promettente percorso letterario che ha dovuto interrompere durante la seconda guerra mondiale perché prigioniero per due anni in Algeria e Marocco. Dopo la liberazione, ha ripreso l’insegnamento e ha intensificato le sue collaborazioni giornalistiche, in particolare come critico, diventando in seguito direttore della rivista “Questo e altro” e infine direttore letterario alla Mondadori. Sereni è morto a Milano nel 1983.

“Esempi di bello scrivere” vale come credito formativo per gli studenti e come aggiornamento culturale e didattico per gli insegnanti.

Per meglio seguire la lettura sarà distribuito in sala un volumetto che raccoglie tutte le poesie della rassegna. Per quanto riguarda Vittorio Sereni i componimenti selezionati sono “Terrazza”, “Città di notte”, “Italiano in Grecia”, “Non sa più nulla, è alto sulle ali”, “Non sanno d’essere morti”, “Le sei del mattino”, “I versi”, “Dall’Olanda”, “La spiaggia”, “Altro compleanno”.

Gli ultimi due appuntamenti della rassegna sono, il 6 marzo, con Mario Luzi e il 13 marzo gran finale con Pier Paolo Pasolini.

Per maggiori informazioni ci si può rivolgere alla segreteria organizzativa: Servizio Cultura - Editoria della Provincia (tel. 0721.359.311 - www.provincia.ps.it/cultura).

 

torna all'inizio del contenuto