Comunicati stampa | Dalla Provincia
martedì, 27 settembre 2005
Origine: Informazione e stampa -  Autore: g.r.

Sabato e domenica “Festa del Fungo” a San Sisto di Piandimeleto

Proseguono con successo i “Week end nel Montefeltro

PIANDIMELETO – Proseguono i “Week end nel Montefeltro: i luoghi del gusto e dello spirito”, promossi in occasione delle sagre gastronomiche che trionfano tra la fine settembre e i primi di novembre, con l’obiettivo di creare un felice connubio tra gastronomia e bellezze del territorio, e perché no, rinfrancare anche lo spirito con una visita guidata ai luoghi della storia e dell’arte.

Sabato 1 e domenica 2 ottobre sarà ancora protagonista, come la scorsa settimana, la “Festa del Fungo” a San Sisto di Piandimeleto. Il programma prevede due pernottamenti con prima colazione in hotel a tre stelle e country house (camera doppia), una cena “d’eccezione” a base di prodotti tipici, la partecipazione alle manifestazioni enogastronomiche con stand dell’artigianato locale, la visita guidata gratuita ai luoghi di interesse storico e artistico, escursioni a piedi e in mountain bike. Grazie alla disponibilità degli albergatori e ristoranti della zona è stato possibile anche rendere i “pacchetti turistici” più competitivi: 75 euro per due pernottamenti, cena tipica nei locali convenzionati e colazione, mentre 55 euro per un pernottamento, cena e colazione; il soggiorno è gratuito per bambini fino a 2 anni, scontato del 50% da 2 a 12 anni. Per chi è interessato soltanto alla cena tipica nei locali convenzionati, il costo è di 25 euro.

Per informazioni e prenotazioni si può contattare la segreteria del Comune di Lunano (telefono 338.6932586) oppure visitare il sito www.montefeltro.info.

L’iniziativa, patrocinata dalla Provincia di Pesaro e Urbino e dalla Regione Marche, è organizzata dai Comuni di Lunano, Frontino, Piandimeleto, Montecerignone, Sant’Angelo in Vado, Pietrarubbia e Belforte all’Isauro, dalla Comunità montana del Montefeltro, dall’Ente Parco naturale Sasso Simone e Simoncello, dalle Pro loco del Montefeltro e dagli operatori economici della zona.

 

torna all'inizio del contenuto