Comunicati stampa | Dalla Provincia
lunedì, 20 ottobre 2008
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Opportunità per disabili, un posto per coadiutore amministrativo

La direzione provinciale di Pesaro del Ministero del Lavoro seleziona una persona a tempo indeterminato. Candidature entro il 7 novembre, presentando domanda ai Centri per l’impiego

PESARO – Il Ministero del Lavoro, direzione provinciale di Pesaro, seleziona una persona a tempo indeterminato e pieno, per il profilo professionale di “coadiutore amministrativo”. L’offerta è riservata ai disabili iscritti nella graduatoria vigente, con cittadinanza italiana o di un paese dell’Unione Europea, che abbiano assolto l’obbligo scolastico e che sappiano utilizzare il computer. I lavoratori saranno avviati a selezione secondo l’ordine della graduatoria  provinciale vigente (artt. 8 e 9 comma 5, L. 68/99). Le prove selettive serviranno a valutare la capacità a svolgere le mansioni proprie del profilo professionale richiesto: compilazione di modulistica in uso; protocollazione di corrispondenza in arrivo e in partenza ed archiviazione di una nota in un tempo stabilito dalla commissione esaminatrice; uso di apparecchiature informatiche per inserimento dati, composizione e duplicazione testi; svolgimento di un “test a risposta multipla” sui principi generali dell’ordinamento statale.

Le candidature possono essere effettuate entro il 7 novembre agli sportelli dei Centri per l’impiego di Pesaro, Fano e Urbino e dei Punti Informalavoro. Per le domande inviate a mezzo posta verranno prese in considerazione solo quelle spedite entro il 7 e pervenute entro e non oltre il 12 novembre (faranno fede i timbri di spedizione e ricezione delle domande). La domanda di adesione è reperibile presso i Centri per l’Impiego, i Punti Informalavoro o scaricabile dal sito internet www.formazionelavoro.provincia.pu.it o dal portale www.provincialavoro.it

I soggetti riconosciuti portatori di handicap che necessitino di ausili o eventuali tempi aggiuntivi devono presentare apposita certificazione con riferimento al tipo di handicap posseduto e al tipo di sperimentazione lavorativa da sostenere. Tale certificazione dovrà indicare i sussidi ed i tempi aggiuntivi necessari.

 

torna all'inizio del contenuto