Comunicati stampa | Dalla Provincia
giovedì, 29 gennaio 2004
Origine: Informazione e stampa -  Autore: m.b.

Lo Scoppio tra le pagine di storia

Montecchio, sabato presentazione del volume dedicato al 60° anniversario della tragedia del 1944

SANT’ANGELO IN LIZZOLA. “21 gennaio 1944: lo Scoppio di Montecchio”. Un quaderno che racchiude immagini, ricordi e documenti. Una ricerca storica, realizzata dagli studiosi Luca Gorgolini e Gianluca Rossini, in occasione del 60° anniversario del tragico evento. L’opera verrà presentata sabato 31 gennaio alle 10,30 al circolo Arci di Montecchio (in corso XXI Gennaio).

Interverranno il sindaco di Sant’Angelo in Lizzola Francesco Bernardini, il presidente della Provincia Palmiro Ucchielli, il presidente del Consiglio provinciale Martino Panico, l’assessore provinciale ai beni e alle attività culturali-editoria Paolo Sorcinelli. Saranno presenti gli autori.

L’iniziativa è organizzata dalla Provincia, dalla presidenza del Consiglio provinciale, dall’assessorato ai beni e alle attività culturali-editoria della Provincia, dal Comune di Sant’Angelo in Lizzola e dalla Biblioteca-archivio di storia contemporanea “Vittorio Bobbato” di Pesaro.

«Il 21 gennaio 1944 - raccontano gli autori - un’azione di sabotaggio attuata da partigiani locali causò la tremenda esplosione di un deposito di munizioni che rase al suolo l’intera frazione di Montecchio e uccise più di trenta persone. Nei decenni questa tragedia è sempre rimasta presente nei ricordi e nel dolore della cittadinanza. E spesso ha anche causato tensioni di carattere politico e ideologico nei confronti della Resistenza partigiana».

 

torna all'inizio del contenuto