Comunicati stampa | Dalla Provincia
giovedì, 12 giugno 2008
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Nicoletta Giorgetti

“L’aquila dei serpenti”: un libro sul Biancone del Furlo

Sabato 14 al Museo del Territorio conferenza e presentazione del lavoro firmato dall’ornitologo Francesco Petretti

PESARO – “L’aquila dei serpenti –Trent’anni in compagnia del Biancone” è il titolo del libro che verrà presentato dal professor Francesco Petretti, ornitologo, naturalista (lo vediamo in tv nel programma “Geo & Geo”) e docente di Gestione delle risorse animali all’Università di Camerino, sabato prossimo, 14 giugno, alle ore 17, nell’auditorium del Museo del territorio, al Furlo.

Un’occasione importante, per gli esperti e gli appassionati della natura, per conoscere da vicino un rapace straordinario, il Biancone, noto ai più come l’aquila dei serpenti. Il libro di Petretti racconta, infatti, gli aspetti più vari della vita di questo affascinate rapace, alternando pagine di diario a resoconti scientifici, con l’ausilio di disegni in bianco e nero, acquerelli realizzati dallo stesso autore e più di trenta fotografie inedite. “Il Furlo è conosciuto da sempre come un luogo prediletto dalle aquile – spiegano i responsabili della Riserva naturale della Gola del Furlo – che nidificano sulle imponenti pareti della Gola, da tempi lontanissimi. Tra le innumerevoli specie di rapaci che popolano la Riserva, troviamo, appunto, il Biancone, un uccello rapace con un’apertura alare di quasi due metri che arriva in Italia in primavera per riprodursi, dopo aver trascorso l’inverno nelle regioni aride dell’Africa, a sud del Sahara”.

Nel nostro Paese, “esistono circa 500 coppie di aquile dei serpenti, molte delle quali – si legge nel libro di Petretti – fanno il nido nelle regioni nord occidentali, quali il Piemonte e la Liguria, nella Maremma toscana e laziale, mentre alcune coppie vanno a nidificare nel Montefeltro e tra queste va annoverata la coppia attualmente presente nella Riserva del Furlo”.

Non a caso, proprio nella Maremma toscana è stato realizzato un lungo e accurato studio (va avanti da più di 30 anni) sulla biologia e sul comportamento del Biancone, partendo dallo studio dei piccoli.

Informazioni preziose per chi studia natura e mondo animale, che trovano spazio nel volume di Petretti, il cui rapporto con la Riserva della Gola del Furlo è oramai consolidato: l’ornitologo è stato anche il regista del documentario “Fantastico Furlo” (disponibile in dvd al Museo del Territorio; info: 0721/700041) sulle peculiarità naturalistiche dei monti del Furlo e le rarissime specie che lo hanno scelto come luogo di elezione per la loro esistenza.

torna all'inizio del contenuto