Comunicati stampa | Dalla Provincia
venerdì, 25 febbraio 2005
Origine: Informazione e stampa -  Autore: g.r.

Immigrazione e mercato del lavoro, una ricerca della Fondazione Merloni

Verrà presentata lunedì alle ore 9.30 nella sala del consiglio provinciale. Intervistati 198 nuclei familiari

PESARO - Gli immigrati rappresentano una parte consistente della popolazione regionale e provinciale. Secondo i dati del Ministero dell’Interno, nel 2003 erano presenti nelle Marche circa 65mila immigrati (il 4,4% della popolazione residente), di cui oltre 15mila (4,3%) nella provincia di Pesaro e Urbino. Oltre a porsi tra le prime regioni in Italia per incidenza immigratoria, le Marche sono tra quelle che hanno vissuto in maniera più repentina e intensa il diffondersi del fenomeno, ormai strutturale rispetto alla società locale, tanto che si sta passando da un’immigrazione di individui ad una di nuclei familiari, con una buona capacità di inserimento occupazionale. Nell’ambito del progetto “Immigrazione e mercato del lavoro in una Regione di sviluppo economico distrettuale e ad urbanizzazione diffusa. Il caso delle Marche”, la Fondazione Aristide Merloni ha realizzato, in collaborazione con la Provincia di Pesaro e Urbino, una ricerca su “Immigrazione e mercato del lavoro” volta ad approfondire una serie di tematiche.

La ricerca, curata da Emanuele Pavolini dell’Università Politecnica delle Marche e condotta intervistando a campione 198 famiglie di immigrati residenti nella provincia di Pesaro e Urbino, verrà presentata lunedì 28 febbraio alle ore 9.30 nella sala del consiglio provinciale, in un incontro pubblico a cui prenderanno parte il presidente della Provincia Palmiro Ucchielli, l’assessore alla Formazione e Lavoro Massimo Galuzzi, il presidente della “Fondazione Aristide Merloni” Francesco Merloni ed il vice presidente della Regione Gian Mario Spacca.

 

torna all'inizio del contenuto