Comunicati stampa | Dalla Provincia
mercoledì, 08 settembre 2004
Origine: Informazione e stampa -  Autore: m.b.

Immigrati, il call center cerca personale

Pubblicato il bando, le domande per l’incarico professionale entro il 6 ottobre negli uffici della Provincia

PESARO. Lo sportello immigrati della Provincia cerca personale. Per la precisione un addetto al call center, il servizio di prenotazione telefonica dove gli stranieri possono prendere un appuntamento agli uffici della Questura di Pesaro per il rilascio e il rinnovo del permesso di soggiorno, per la carta di soggiorno, il nulla osta al lavoro, il ricongiungimento familiare.

È stato pertanto pubblicato in questi giorni un bando per il conferimento dell’incarico professionale, che ha la durata di 6 mesi. Tre i principali requisiti richiesti: diploma di scuola media superiore, conoscenza delle leggi che regolamentano l’immigrazione (il materiale su cui studiare è disponibile in Provincia) e di una lingua straniera (francese o inglese), documentata esperienza nel settore sociale. La selezione prevede la valutazione di titoli e curriculum, quindi un colloquio.

Gli interessati possono presentare domanda entro il 6 ottobre inviando per raccomandata o recapitando direttamente il modulo allegato al bando all’indirizzo: Amministrazione provinciale di Pesaro e Urbino, Dirigente del servizio 1.3 Affari sociali ed economici, pubblica istruzione, viale Gramsci 4, 61100 Pesaro. (segue)

 

 

«Un servizio nato dalla collaborazione con Prefettura e Questura che, in questo primo anno di attività, ha già raggiunto buoni risultati nel facilitare le pratiche dei cittadini extracomunitari, costretti altrimenti a lunghe file davanti agli uffici pesaresi di piazza del Popolo - sottolinea l’assessore ai servizi sociali Graziano Ilari - Il centro funziona bene, basta considerare le circa 150 chiamate in media ogni giorno. D’altra parte questa iniziativa è stata una dimostrazione di sensibilità dell’ente al problema degli immigrati che vivono nella nostra provincia, non era insomma un atto dovuto. Ritengo infatti che si debba essere rigidi e determinati nell’applicazione delle leggi, ma non va mai dimenticato l’aspetto umano della questione, gli immigrati sono persone e in quanto tale vanno considerati».

Il centro di prenotazione, inaugurato a ottobre 2003, è aperto da lunedì a sabato dalle 10 alle 13 e martedì, mercoledì, giovedì e venerdì anche dalle 15 alle 18 (telefono 0721.386450-386478). Al call center si possono trovare informazioni sui Centri servizi che operano negli Ambiti territoriali della provincia per dare una mano ai cittadini extracomunitari nella predisposizione delle documentazioni necessarie.

 

torna all'inizio del contenuto