Comunicati stampa | Dalla Provincia
venerdì, 30 maggio 2008
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Milena Bonaparte

Giovane “maratona” nell’arte contemporanea

A Cartoceto torna il festival “Meringhe rosa” con una no stop dal 1° al 30 giugno tra installazioni e concerti

CARTOCETO. Tre giovani maestri e una maratona nei linguaggi dell’arte contemporanea. Fuori dai circuiti collaudati, in un piccolo centro di provincia. La proposta è inconsueta ma ricca di stimoli. A partire dal nome: “Meringhe rosa-Dolci incontri diabetici”.

È questo il festival, arrivato alla terza edizione, curato da Elena Rapa, Christian Rainer e Giovanni Gaggia che si inaugura al Teatro del Trionfo di Cartoceto domenica 1° giugno alle 17. Un evento che coinvolge numerosi giovani artisti di ogni parte d’Italia i quali, solo per amore del proprio lavoro, arrivano a Cartoceto per un intervento low budget, offrendo alla cittadinanza e agli ospiti una performance totalmente gratuita per un mese intero. Tutti i pomeriggi fino al 30 giugno.

Si comincia domenica alle 17 con l’apertura della doppia personale di Allegra Corbo “Animula vagula blandula” (testo critico di Enrico David) e di Michele Pierpaoli, giovanissimo studente dell’Accademia di belle arti di Urbino, “Possibili percorsi biologici”. Alle 18,30 il White team presenta l’installazione dei Tko, quarto appuntamento del White cube - satellite di Pesaro Urbino. Un progetto di galleria d’arte racchiuso in un metro quadrato di esposizione. Il tour prosegue alle 19 con le performance di Marc Giloux “Gille deleuxe - John Wayne”, di Nark Bkb “Giacinto Pannella, detto Marco” e di Cosimo Terlizzi “The animal boy”. Dopo il momento conviviale (ore 20,30) a base di prodotti tipici in piazza organizzato dalla Proloco di Cartoceto in occasione della Festa dei Vincigrassi, alle 22 spazio alla musica con Gabriel Sternberg, a seguire Johnny B e poi Christian Rainer e Kiddycar.

Il festival fa parte del circuito “Spac giovani” (il Sistema provinciale di arte contemporanea dedicato alle nuove generazioni della creatività al suo debutto) che si sviluppa in otto incontri nel territorio fino a dicembre e una collettiva finale a gennaio 2009 alla “Pescheria” di Pesaro.

Un intervento dell’assessorato alle attività culturali della Provincia e dell’assessorato alle politiche giovanili della Regione in questo caso realizzato in collaborazione con il Comune e la Proloco di Cartoceto.

torna all'inizio del contenuto