Comunicati stampa | Dalla Provincia
giovedì, 26 luglio 2007
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Formazione professionale, 78 nuovi corsi gratuiti per disoccupati e occupati

Sono finanziati dalla Provincia con il contributo del Fondo sociale europeo

PESARO - Sono 78 i nuovi corsi di formazione, interamente gratuiti, finanziati dalla Provincia di Pesaro e Urbino con le risorse del Fondo Sociale Europeo. Di questi, 40 sono riservati a disoccupati/inoccupati, mentre 38 sono rivolti ad occupati sia nel settore privato che nelle pubbliche amministrazioni. Le nuove attività formative sono state presentate dal presidente della Provincia Palmiro Ucchielli, dall’assessore alla Formazione e lavoro Massimo Galuzzi e dalla dirigente del Servizio Formazione e lavoro Augusta Compagnucci, in un incontro a cui hanno preso parte anche l’amministratore delegato di “Prime Consulting” Stefano Scorcelli ed il dirigente del Servizio istruzione, formazione e lavoro della Regione Marche Mauro Terzoni.

Oltre a materie come lingue straniere, informatica e sicurezza nei luoghi di lavoro, sono previsti ambiti innovativi come i corsi “Energy manager”, “Tecnico del marketing internazionale”, “Tecnico di consorzi forestali”, “Tecnici informatici per la gestione aziendale”, “Tecnico controllo e tutela ambientale (ecodesigner)”, “Management della cultura (Il mercato dell’arte)”, “Manager aziendale (Manager dello spettacolo)”, “Manutentore riparatore (meccanico di moto da competizione)”. Per non parlare dei 7 corsi rivolti esclusivamente alle donne, tra cui quelli per “Assistente turistico”, “Marketing turistico: esperto nella creazione e gestione di siti web per la promozione turistico-culturale”, “Progettista di sistemi informativi”, “Assistenza domiciliare anziani e handicappati: il ruolo della badante”. Anche per le altre attività formative è comunque riservato ampio spazio alla presenza femminile: nella maggior parte dei corsi almeno il 50% degli allievi deve essere rappresentato da donne. Come negli scorsi anni, sono previsti corsi anche per le fasce deboli (immigrati, disabili, detenuti). Seguendo le indicazioni del Fondo Sociale Europeo, particolare attenzione è riservata alla “formazione permanente”, con 16 corsi rivolti ad occupati e disoccupati “per un aggiornamento delle competenze per tutto l’arco della vita”, in modo da essere al passo con i cambiamenti del mondo del lavoro. Inoltre, sulla base di competenze attribuite dalla Regione, anche quest’anno la Provincia avvierà corsi di “riqualificazione” per “Operatore socio sanitario”, gestiti dai Centri per l’impiego di Pesaro, Fano e Urbino insieme alle Zone territoriali sanitarie e agli Ambiti sociali. L’elenco dei corsi è sul portale www.provincialavoro.it (in quest’ultimo è possibile anche iscriversi on-line); per essere aggiornati in tempo reale sui corsi iscriversi alla newsletter di www.provincialavoro.it; numero verde 840.000.676 (uno scatto alla risposta  –  lun-ven 9.30-17.30).

I “Corsi a catalogo”

Sempre con il finanziamento del Fondo Sociale Europeo, sono usciti anche i nuovi “Corsi a catalogo per la formazione permanente e continua 2007-2008” promossi dalla Provincia: 186 corsi di breve durata (dalle 12 alle 36 ore), anch’essi gratuiti, articolati in 12 aree (amministrazione/finanza; commerciale/marketing; contabilità generale/industriale; informatica/automazione d'ufficio; informatica generale; informatica/grafica; informatica/reti; internazionalizzazione; lingua; management/gestione risorse umane; sicurezza/prevenzione/antinfortunistica; sistemi di gestione qualità/ambiente/sicurezza), che gli interessati possono scegliere e combinare tra loro per costruire un percorso formativo personalizzato. L’obiettivo è permettere a occupati e disoccupati di migliorare le loro capacità professionali, per consentire alle imprese di affrontare le trasformazioni produttive che riguardano le tecnologie, i prodotti, i modelli organizzativi e la capacità di competere sui mercati. Info su: www.provincialavoro.it (area corsi a catalogo).

Corsi “Just in time”

Nell’incontro sono stati presentati anche i corsi “just in time”, un’opportunità rivolta a quelle imprese che hanno bisogno in tempi brevi di formare il proprio personale, in seguito a turn over o all’introduzione di nuovi processi lavorativi e innovazioni tecnologiche, o a causa di nuove competenze di legge. Il bando, rivolto sia alle imprese che agli enti di formazione, è aperto fino al 3 settembre 2007, per presentare progetti formativi che verranno valutati e approvati dalla Provincia entro trenta giorni. La caratteristica di questi corsi è l’urgenza dell’intervento, che deve essere adeguatamente motivato.

torna all'inizio del contenuto