Comunicati stampa | Dalla Provincia

giovedì, 31 gennaio 2002
Origine: Informazione e stampa -  Autore: g.r.

Disabili e lavoro

363 avviati in due anni con il "collocamento mirato"

soggetti disabili, l’assessorato alla Formazione e Lavoro della Provincia di Pesaro e Urbino e l’Anmic (Associazione nazionale mutilati e invalidi civili) illustreranno i significativi risultati raggiunti e gli obiettivi futuri in un convegno che si svolgerà sabato 2 febbraio alle ore 9.30 a Pesaro, nella sala del consiglio provinciale, in via Gramsci 4.

Come evidenzia l’assessore provinciale alla Formazione Lavoro Gloriana Gambini, "la legge 68/99 ha consentito di compiere un decisivo salto culturale: il soggetto disabile non viene più considerato un numero estratto da una fredda graduatoria, da inserire in un posto di lavoro solo per adempiere ad un obbligo di legge, ma diventa, in base alla filosofia del 'collocamento mirato', il protagonista di un percorso verso un lavoro compatibile con i suoi studi, le sue attitudini e le sue abilità residue". Ciò grazie all’intervento sinergico di più strutture in “rete” (Centri per l’impiego, Commissioni mediche, Comitato tecnico della Commissione provinciale del lavoro, servizi sul territorio che seguono i disabili), che permette di individuare all’interno delle imprese il posto giusto per il lavoratore giusto, consentendogli di diventare non un onere ma una risorsa sia dal punto di vista umano che economico. La legge 68 prevede infatti graduali sgravi contributivi (dal 50 al 100% degli oneri previdenziali e assicurativi per un massimo di 8 anni) per l’inserimento di soggetti con disabilità gravi attraverso convenzione con i Centri per l’impiego. Ulteriori incentivi e agevolazioni sono stati previsti anche dalla Regione con la legge 24/2000.

Nel territorio provinciale l’incrocio “mirato” tra domanda e offerta di lavoro viene effettuato dagli operatori dei Centri per l’impiego di Pesaro, Urbino e Fano, che seguono i rapporti con le imprese e l’inserimento dei soggetti all’interno di esse, anche avvalendosi di uno o più tutor in collaborazione con altri enti.

Al 31 dicembre 2001 i disabili iscritti presso i tre Centri risultavano 3.071, di cui 1.134 iscritti dall’entrata in vigore della legge 68/99. In questi ultimi due anni i Centri per l'impiego hanno avviato al lavoro 363 disabili (150 nel 2000 e 213 nel 2001) e stipulato 146 convenzioni con enti pubblici e imprese tra le più importanti del territorio, a testimonianza del favore incontrato da tale strumento grazie all'azione di sensibilizzazione svolta.

All’incontro di sabato, che prevede anche la presentazione del libro “Il lavoro giusto per le tue abilità” (curato da Massimo Domenicucci e Flavio Nucci), interverranno il presidente della Provincia Palmiro Ucchielli, l’assessore alla Formazione e Lavoro Gloriana Gambini, Giorgio Orsi (Anmil Pesaro), Flavio Nucci (coordinatore dei Centri per l’impiego della Provincia), Massimo Domenicucci (presidente Anmic Pesaro), Giovanni Pagano (presidente nazionale Anmic), Gilberto Pietrella (presidente nazionale Isfordd), con conclusioni dell’assessore regionale alle Politiche del lavoro Cristina Cecchini.

Il libro, che verrà distribuito ai presenti, rappresenta un'utile guida per cittadini disabili e imprese per conoscere più da vicino l'attività dei servizi per l'impiego, i percorsi e le modalità di accesso alle opportunità di lavoro e alle agevolazioni finanziarie.

 

torna all'inizio del contenuto