Comunicati stampa | Dalla Provincia
mercoledì, 27 giugno 2007

Cultura nella "rete" delle Province

Urbino, convegno venerdì 29 giugno sul ruolo di coordinamento dell'ente per teatro, biblioteche, musei

URBINO. "Il ruolo di Province e Comuni nel quadro della nuova legislazione culturale e nazionale". È il convegno in programma venerdì 29 giugno alle 16 nella sede urbinate della Provincia, in piazza della Repubblica.

L'introduzione sarà affidata al presidente dell'Amministrazione provinciale Palmiro Ucchielli, in qualità di presidente dell'Upi Marche (l'Unione delle Province italiane), e al coordinatore del settore cultura dell'Anci Marche (l'Associazione nazionale Comuni italiani) Luca Bartolucci.

Interverranno l'assessore ai beni e alle attività culturali della Regione Marche Luigi Minardi, l'assessore alle attività culturali, Simonetta Romagna, e l'assessore ai beni storici, artistici e archeologici, Paolo Sorcinelli, della Provincia di Pesaro e Urbino, l'assessore alla cultura della Provincia di Macerata Donato Caporalini, l'assessore alla cultura della Provincia di Ancona Carlo Pesaresi e l'assessore alla cultura della Provincia di Ascoli Piceno Olimpia Gobbi.

Le relazioni tecniche saranno affidate al coordinatore del sistema museale della Provincia di Macerata Roberto Perna ("La bozza del testo unico delle disposizioni regionali in materia di beni e attività culturali e il ruolo della Provincia e delle reti provinciali"), alla presidente regionale dell'Abi, l'Associazione italiana biblioteche, Anna Della Fornace ("Riflessioni e linee guida per la legislazione regionale in materia di biblioteche") e al sindaco di Cossignano Roberto De Angelis ("Il ruolo strategico della cultura nell'attività dei piccoli Comuni"). Le conclusioni toccheranno al coordinatore assessori provinciali alla cultura dell'Upi nazionale Giuseppe Rinaldi.

«Il convegno - anticipa i temi della discussione l'assessore Simonetta Romagna - servirà per mettere a fuoco il ruolo di coordinamento delle Province attraverso le "reti" che per quanto riguarda teatro, biblioteche, musei e altri settori chiave permettono di svolgere anche in piccole realtà iniziative che, a causa dei bilanci sempre ristretti sul fronte della cultura, non si potrebbero altrimenti realizzare».

L'iniziativa della Provincia di Pesaro e Urbino è organizzato in collaborazione con Upi Marche e Anci Marche.


torna all'inizio del contenuto