Comunicati stampa | Dalla Provincia

giovedì, 26 giugno 2008
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Milena Bonaparte

Castelli d’aria, due concerti nel week end

Appuntamenti sabato a Novafeltria con Maurizio Salerno e domenica a Urbania con Elli Glaroù

Si annuncia un week-end all’insegna della musica d’organo quello in arrivo sabato 28 e domenica 29 giugno. Il festival “Castelli d’aria” propone un doppio appuntamento: il primo a Novafeltria, nella chiesa di San Pietro in culto, dove alle 21 di sabato è in programma il concerto del maestro Maurizio Salerno che si esibirà suonando l’Organo Sarti&Orsi 1865. Mentre domenica (ore 21) la rassegna fa tappa a Urbania nella cattedrale di San Cristoforo con la performance della musicista Elli Glaroù alle prese con l’Organo Inzoli 1921.

Maurizio Salerno è nato a Milano e si è diplomato in organo e composizione organistica al conservatorio della sua città e in clavicembalo nei conservatori di Lugano e Torino con la guida di Ottavio Dantone. Si è perfezionato alla Schola cantorum di Basilea con Jean-Claude Zehnder e in seguito ha studiato con Andrea Marcon. Come solista svolge una intensa attività concertistica in Italia e in Europa e ha inoltre tenuto concerti negli Stati Uniti, in Sud America, in Russia e in Australia. Insieme a Stefano Montanari (violino) e Rodney Prada (viola da gamba) ha fondato l’ensemble “L’Estravagante” con il quale ha inciso l’integrale delle sonate per violino, viola da gamba e clavicembalo di D. Buxtehude. In duo con Edoardo Bellotti ha registrato un cd sulle opere per due organi di Bach e Händel, un cd sulla versione organistica delle “Sette ultime parole di Cristo sulla Croce” di J. Haydn e un altro sui “Musikalische Sterbens-Gedanken” di J. Pachelbel, oltre alla registrazione delle Sonate a due bassi di Bernardo Pasquini. È organista titolare della prestigiosa Basilica di Santa Maria della Passione a Milano e insegna organo e composizione organistica al conservatorio di Darfo a Boario Terme.

Sabato, a Novafeltria, sono in programma musiche di G. Muffat, J.J. Froberger, B. Pasquini, B. Storace, A. Scarlatti, D. Scarlatti e G. Morandi.

Elli Glaroù, protagonista del concerto di domenica, è nata ad Atene, dove ha avviato lo studio del pianoforte con la madre. Dal 1996 al 2001 ha proseguito gli studi al Dipartimento di musica della “Ionian University” di Corfu, iniziando lo studio dell’organo con P. Guilio Grammegna.

Nel settembre 2003 si è trasferita in Inghilterra per proseguire lo studio dell’organo all’Università di York con Peter Seymour e John Scott Whiteley. Nell’ottobre 2004, ottenuto il “MMus degree”, ha tenuto una borsa di studio della Michelis Foundation di Atene per una nuova specializzazione all’Università di Leeds (Gran Bretagna) con la guida di Graham Barber. Ha dunque ottenuto il suo PHD in organo con una tesi sulla estetica e la filosofia del compositore francese Marcel Dupré (1886-1971). Ha realizzato concerti in Grecia, Italia e Gran Bretagna in importanti festival come Megaron (Grecia), York Minster (York, UK), St. John (Cambridge, UK) e la Oxford Town Hall (UK). Ha infine partecipato ad alcuni importanti master e, fra l’altro, al 2° Festival organistico di Atene e alla Oundle in Toulouse (Francia).

Domenica a Urbania sono in programma musiche di J. Stanley, D. Buxtehude, F. Couperin, C. Franck, F. Mendelssohn, M. Dupré.

Per informazioni: Giovannimaria Perrucci, giperru@alice.it, tel. 320 7577144 - 0721 807214.

torna all'inizio del contenuto