Comunicati stampa | Dalla Provincia
mercoledì, 24 novembre 2004
Origine: Informazione e stampa -  Autore: g.r.

Capitale umano e innovazione tecnologica: il ruolo delle persone per lo sviluppo dell’impresa

Interverranno l’assessore regionale Ugo Ascoli e il vice presidente della giunta regionale Gian Mario Spacca

PESARO – “Capitale umano e innovazione tecnologica” è il tema di un incontro che si terrà giovedì 25 novembre alle ore 15.30 nella sala “Adele Bei” (viale Gramsci 4, Pesaro), promosso dalla Provincia e dai suoi partner del progetto Sisifo.

Appurato che i due terzi dello sviluppo di un’attività economica dipendono dalle abilità dei lavoratori, è evidente che il “capitale umano”, sotto il profilo produttivo, si rivela più importante del capitale fisso, essendo un fondamentale motore di sviluppo. Qualunque innovazione, tecnologia ed organizzazione è il frutto diretto del lavoro degli uomini, delle loro idee, del loro impegno, del loro sapere. Da qui la volontà della Provincia di promuovere questo momento di approfondimento. All’incontro, che vedrà come moderatore l’assessore provinciale alla Formazione e lavoro Massimo Galuzzi, porteranno il loro saluto il presidente della Provincia Palmiro Ucchielli, l’assessore regionale alle Politiche del lavoro, istruzione e formazione Ugo Ascoli, per poi lasciare il posto agli interventi del presidente della Compagnia delle Opere di Pesaro Michele Montagna, del segretario generale della Fondazione per la Sussidiarietà Emanuele Forlani, dell’imprenditore del Cantiere navale Adria Sail srl Maurizio Testuzza, con conclusioni del vice presidente della giunta regionale Gian Mario Spacca.

Durante l’incontro, a cui tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, si cercherà di definire il significato e il valore del capitale umano e l’importanza del sistema cruciale dell’istruzione/formazione professionale, visto che il sapere va costruito, aggiornato e mantenuto vivo. Investire nel fattore umano e nelle infrastrutture è fondamentale per far ripartire l’innovazione tecnologica ed il rinnovamento delle imprese.

 

torna all'inizio del contenuto