Comunicati stampa | Scuole superiori

lunedì, 25 febbraio 2019
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

“Biografie della Memoria”, 20 classi del “Mamiani” coinvolte nel progetto

Iniziativa del circolo culturale "Eidos"

PESARO – Venti classi IV e V del liceo “Mamiani” di Pesaro stanno partecipando al progetto “Biografie della Memoria – Documentari digitali sulla storia del Novecento” promosso dal Circolo culturale cinematografico “Eidos” di Pesaro in collaborazione con il liceo stesso e con il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino, nell’ambito del “Piano Nazionale Cinema a Scuola” promosso dal Ministero per i beni e le attività culturali e dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. Due le fasi del progetto: proiezione e discussione in classe di 6 film documentari “Le Biografie della Memoria” sul tema della Guerra di Liberazione e della Shoa e corsi e stage su “Cinema digitale e memoria storica: il docufilm” per fornire strumenti teorici, metodologici e tecnici per progettare e realizzare video e film con tecnologie digitali.

“Queste iniziative nelle scuole – ha commentato il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Giuseppe Paolini nella conferenza stampa di presentazione – hanno un grande valore. La storia non va dimenticata ed il coinvolgimento diretto dei giovani, attraverso strumenti che sono loro congeniali, come l’audiovisivo, è estremamente importante”.

Come spiegato dal presidente del circolo culturale “Eidos” Gianfranco Boiani e dal curatore della ricerca storica Giorgio Bianconi, il progetto si propone di raccontare la storia del territorio attraverso la biografia di personaggi che ebbero un ruolo di rilievo nelle vicende della provincia di Pesaro e Urbino nel XX secolo, trasmettendone la memoria con testimonianze filmate e immagini fotografiche dell’epoca, altrimenti destinate a scomparire insieme ai protagonisti. “L’obiettivo – ha detto Boiani - è fornire agli studenti capacità critiche e analitiche, insieme alle competenze per rapportarsi al linguaggio cinematografico: il cinema è uno strumento straordinario di conservazione e trasmissione della memoria”.

I 6 documentari al centro dell’attenzione sono “Sulla linea del fuoco”, “Schiavi del Terzo Reich”, “Il sogno del partigiano Sam”, “Walkiria, una guerrigliera sull’Appennino”, “la Resistenza degli Orbach”, “Con la sua cartella di cuoio. Claudio Cecchi, un intellettuale nella Guerra di Liberazione”. Quest’ultimo, come sottolineato da Bianconi, sarà oggetto di un lavoro con i ragazzi nell’ambito dello stage, per ampliarlo con altri aspetti inediti.

“Sono estremamente soddisfatto di queste attività – ha detto il dirigente scolastico del ‘Mamiani’ Roberto Lisotti, presente insieme al professor Luigi Chirico -, c’è stato un riscontro molto positivo sia da parte dei docenti di storia che dei ragazzi. E’ un progetto che ha garanzia di scientificità e professionalità ed è inserito all’interno dell’educazione alla cittadinanza, che non può prescindere dalla conoscenza. I corsi e gli stage si terranno anche nell’ambito dell’alternanza scuola – lavoro”.

 

torna all'inizio del contenuto