Comunicati stampa | Dalla Provincia
giovedì, 20 novembre 2003
Origine: Informazione e stampa -  Autore: n.g.

“Alla Vas il compito di conciliare sviluppo e ambiente”

Intervento del presidente Ucchielli al seminario di stamane sulla pianificazione urbanistica

Trasmettiamo di seguito l’intervento del presidente della Provincia, Palmiro Ucchielli, nel corso del seminario sulla “Valutazione ambientale strategica nei processi di pianificazione urbanistica”, ospitato questa mattina nella Sala del consiglio di via Gramsci.

Un incontro importante, promosso dalla Provincia, quale occasione di riflessione e di confronto tra enti locali e tecnici del settore urbanistico sull’applicazione, oramai improrogabile, della cosiddetta Vas all’interno della pianificazione urbanistica.

 

Uno degli obbiettivi importanti che abbiamo indicato nel nostro Piano di sviluppo ecosostenibile è quello di tendere ad elevare la qualità progettuale degli strumenti urbanistici comunali sia generali che attuativi.

La Direttiva CE 42/2001 sulla “Valutazione Ambientale Strategica” che gli Stati membri dell’Unione europea dovranno recepire entro il mese di Luglio del 2004 ci offre l’occasione per iniziare a ripensare il nostro modo di fare urbanistica e introdurre, nel prossimo futuro, quegli accorgimenti e quelle procedure necessarie a garantire una maggiore qualità progettuale.

La Provincia già da tempo si è posta il problema di sensibilizzare le amministrazioni comunali, stimolandole ad una sempre maggiore attenzione sulla qualità dei propri strumenti urbanistici. A tal proposito ricordo l’istituzione del premio di 50.000 € per il miglior Prg che l’amministrazione provinciale assegna, oramai da due anni, al Comune più meritevole e la pubblicazione dello studio sulla “Qualità, innovazione e forma urbana”, tesi di laurea di un nostro funzionario che vi ha riportato anche aspetti significativi dell’esperienza vissuta all’interno del nostro Servizio Urbanistica.

Ma ciò che mi preme sottolineare è l’esigenza di conciliare le ragioni dello sviluppo con quelle dell’ambiente: si tratta di un concetto fondamentale che non si può più eludere, né rimandare.

In tal senso guardiamo anche con estremo interesse alle prime esperienze avviate nella nostra provincia sul versante della bio-architettura o bio-urbanistica: anche queste ultime, infatti, costituiscono elementi importanti per rendere i nostri interventi di trasformazione sempre più ecosostenibili e tali da garantire un uso sempre più corretto delle risorse ambientali, garantendo allo stesso tempo standard di qualità più elevati e risparmi significativi in settori strategici come quelli dell’acqua e dell’energia.

Proseguendo in questa direzione, cioè verso una pianificazione urbanistica conforme alle più recenti norme europee e rispettosa dell’ambiente, abbiamo ritenuto opportuno predisporre, con la collaborazione dello Studio Ecoazioni di Gubbio, una piccola pubblicazione sui contenuti e le procedure a tutt’oggi codificate sulla “Valutazione Ambientale Strategica” che abbiamo consegnato oggi ai partecipanti al seminario e trasmetteremo a tutti i Comuni e alle altre Province marchigiane.

 

torna all'inizio del contenuto