Comunicati stampa | Dalla Provincia
sabato, 23 febbraio 2002
Origine: Informazione e stampa -  Autore: n.g.

A Fossombrone interventi di edilizia scolastica e popolare

L’assessore Ricci annuncia la consegna dei lavori all’Itc Donati e la disponibilità di risorse per 10 alloggi popolari

PESARO. Buone notizie per Fossombrone e per l’avvio di progetti edilizi che il Comune e la popolazione attendevano da tempo. A darne conferma è l’assessore provinciale ai Lavori pubblici Mirco Ricci, partendo dall’edilizia scolastica

«Sono stati consegnati i lavori – spiega Ricci – per realizzare un intervento, il cui costo ammonta a circa 1 miliardo di lire, finalizzato alla costruzione di una decina di aule all’Istituto tecnico commerciale Donati di Fossombrone. Si tratta di un progetto importante, molto atteso, che permetterà l’accorpamento dell’Istituto magistrale Bucci all’Itc Donati, e che la Provincia si era impegnata a realizzare da un paio d’anni, sulla base delle risorse finanziarie previste dalla Legge 23. Ora non resta che far partire i lavori, cosa che succederà al più presto».

Non è tutto. Perché «sempre al Donati – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici – realizzeremo anche una palestra, utilizzando una tensostruttura che verrà installata accanto all’edificio scolastico, e i relativi spogliatoi, negli spazi già esistenti all’interno. Il progetto è pronto e i finanziamenti disponibili: un lavoro corposo, quindi, che richiederà complessivamente, per il solo Donati, il finanziamento di circa 1 miliardo e 600 milioni di lire».

Risorse che vanno ad aggiungersi a quelle destinate dall’amministrazione provinciale agli interventi di edilizia residenziale pubblica per realizzare 10 appartamenti nel centro storico di Fossombrone e sei mini-appartamenti nell’area attigua a piazza Dante.

«Infatti, anche a rettifica di quanto erroneamente affermato, nei giorni scorsi, dal vice sindaco Renzo Savelli – sottolinea Ricci – mi preme ribadire che, oggi, per effetto delle nuove competenze, è la Provincia che realizza, attraverso la Conferenza dei sindaci, i “Piani provinciali di edilizia residenziale pubblica”. Strumenti indispensabili per destinare le risorse che, su questo settore, provengono da leggi di finanziamento statali».

 

 

torna all'inizio del contenuto