Notizie | Ambiente
mercoledì, 21 gennaio 2015
Origine: Ambiente

Emissioni in atmosfera - rispetto prescrizioni

Avviso sul rispetto delle prescrizioni inerenti alle sezioni di campionamento e agli accessi in sicurezza

All’esito dell’azione di controllo sul rispetto delle prescrizioni autorizzatorie impartite in materia di accessi in sicurezza e realizzazione dei punti di prelievo, si ritiene opportuno richiamare l’attenzione dei gestori sui seguenti punti:

1) il gestore è tenuto a eseguire tutte le opere atte a garantire che gli accessi e le ispezioni ai fini del controllo sulle emissioni siano effettuabili in ogni momento e in condizioni di sicurezza; è del tutto evidente che le condizioni di sicurezza a cui ci si riferisce ineriscono sia all’incolumità fisica degli ispettori sia alla logistica necessaria al trasporto, posizionamento e utilizzo della strumentazione tecnica (es: analizzatori). Ciò, è bene ricordarlo, non è indispensabile solo per agevolare l’operato degli organi di controllo, ma anche per salvaguardare i soggetti di cui il gestore si avvale privatamente per l’effettuazione, a titolo di esempio, delle operazioni di campionamento autogestite e di quelle di manutenzione.

2) il gestore è tenuto ad assicurarsi che i camini siano muniti di idonei punti di prelievo per la misura e il campionamento degli effluenti, da posizionarsi secondo quanto indicato dalle norme UNI o UNI-EN, per la corretta applicazione dei pertinenti metodi. In linea generale (vale a dire in mancanza di espresse previsioni, ad esempio da parte dell’Autorità Competente) le norme a cui riferirsi sono:

a) quelle vigenti al momento del rilascio dell’autorizzazione ordinaria, per i gestori ricadenti in tale categoria;

b) quelle vigenti al momento dell’efficacia dell’adesione all’autorizzazione generale, per i gestori ricadenti in tale categoria.

Sono naturalmente fatti salvi gli obblighi di adeguamento eventualmente disposti da norme tecniche emanate in data successiva a quella di numerazione dell’autorizzazione ordinaria o a quella di adesione all’autorizzazione generale.

Si ricorda che, ove previsto dal titolo autorizzatorio, i camini devono essere identificati a mezzo di apposita segnaletica.

Il mancato rispetto delle suddette prescrizioni, oltre a comportare l’adozione delle procedure di legge da parte dell’organo che verifica la violazione e da parte dell'Autorità Competente, implica l’applicazione delle relative sanzioni.

torna all'inizio del contenuto