Comunicati stampa | Dalla Provincia

venerdì, 27 luglio 2012
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Torna a Cagli il “Teatro Libero del Monte Nerone”, originale rassegna a cielo aperto ideata da Mario Mariani

Dall’1 al 12 agosto, nella Pineta di Fosto, concerti, performance, letture, workshop, percorsi sensoriali con personaggi e artisti che accompagneranno il celebre pianista nell'improvvisazione creativa

CAGLI  - Dopo il successo dello scorso anno,  il celebre pianista Mario Mariani alza di nuovo il sipario sul “Teatro Libero del Monte Nerone”: concerti, performance, letture, workshop, percorsi sensoriali ed altre sorprese dall’1 al 12 agosto nella Pineta di Fosto a Cagli, con personaggi e artisti che lo accompagneranno in una straordinaria immersione nell’arte e nella natura, all'insegna della spontanea partecipazione e dell'improvvisazione creativa.

L'iniziativa è realizzata con i patrocini della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino e del Comune di Piobbico ed il supporto della Comunità Montana Catria e Nerone e del media partner ufficiale Radio Pereira, web radio indipendente pesarese che seguirà giornalmente l’evento dal suo blog www.radiopereira.it.

Mario Mariani ha eletto a propria residenza artistica una radura nella pineta di Fosto: è qui che l’anno scorso ha stabilito la sua piccola dimora, rigorosamente a impatto zero, realizzata in legno e dotata di pannelli solari. Ed è qui che, con il proprio pianoforte a coda, ogni sera accoglierà gli ospiti, per trasformare il bosco in un palcoscenico a cielo aperto. Dalle ore 18 e fino a tarda sera, la pineta accoglierà spettatori e semplici curiosi, cominciando con una seduta quotidiana di Yoga tenuta da Francesca Sgreccia, cui seguirà una frugale cena vegetariana portata e condivisa con il pubblico e, a seguire, gli eventi in programma. La curiosità e non convenzionalità del progetto si esprime in un teatro a tutti gli effetti libero, che invita sul palco anche chi, fra il pubblico, vorrà condividere, con il proprio strumento, le performance musicali degli artisti.

Componendo in tempo reale dal suo pianoforte, Mariani verrà accompagnato dall'improvvisazione dei numerosi artisti che si avvicenderanno ogni giorno, tra cui talenti internazionali come India Czajkowska dalla Polonia (4 agosto), le improvvisazioni armoniche di David Monacchi e Corrado Fantoni  (5 agosto), il suonatore di duduk Gino Ape degli Enten Hitti (11 agosto) e l'attore comico Niba con Andrea Bartola, già noto per il suo successo a Zelig con lo spettacolo ironico surreale “Pigna Bausch” (9 agosto), per concludere il 12 agosto con il concerto performance dell’”Intemporanea Ensemble”, nuovo progetto collettivo di Mariani.

Interessante, mercoledì 1 agosto, la performance inaugurale con Massimo Ottoni (disegni e animazioni materiche su sabbia), così particolare sarà la conferenza di Giorgio Cerquetti (10 agosto), ricercatore spirituale e noto autore, cui seguiranno esperienze collettive col pubblico presente. Non mancheranno la poesia (6 agosto), seminari erboristici con Loretta Stella (7 agosto) e tanti “fuori programma” .

Dopo l'esperienza 'estrema' della Grotta dei Prosciutti (che nell'estate 2010 lo ha visto vivere per un mese con il suo pianoforte a coda nel cuore della montagna e che ha dato vita ad un disco di prossima uscita), Mariani torna ad offrire una proposta alternativa di fruizione dell'arte, liberata da vincoli commerciali ed aperta alla spontanea partecipazione del pubblico. Significativo anche il messaggio sociale: da sempre sensibile al legame tra uomo e Natura, nelle sue performance il pianista dialoga con un ambiente-paesaggio, concepito come non solo come luogo creativo privilegiato ma soprattutto come interlocutore degno di rispetto, anche attraverso scelte di comportamento ecosostenibili ed esibizioni a impatto zero.

“Nel Teatro Libero del Monte Nerone - spiega Mario Mariani - il rispetto che il pubblico riserva all'artista e alla sua opera si traduce in rispetto per la natura, oltre che in un approfondimento diretto dei segreti che un paesaggio può rivelare, grazie alla partecipazione di esperti e ambientalisti. In un momento in cui teatri e altri spazi d'arte sono costretti a chiudere, io ne apro uno in un luogo totalmente sciolto dai canoni della consuetudine culturale e dai vincoli burocratici ed economici che essa comporta. L’obiettivo è di portare l’arte, e in questo caso la musica, direttamente alla gente, che altre volte ha dimostrato di apprezzare il genere d’iniziativa”.

La rassegna sarà anche l’occasione per presentare in anteprima “Elementalea”, il nuovo cd di piano solo Mario Mariani, dedicato alla meditazione sugli “spiriti della natura” registrato l’anno scorso nello stesso luogo, che sarà lanciato ufficialmente dopo l’estate.

Info: www.mariomariani.com

 

torna all'inizio del contenuto