Comunicati stampa | Dalla Provincia

venerdì, 29 febbraio 2008
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Sistema Turistico Locale, approvato il programma

Tre macroprogetti ed una serie di azioni di promozione del territorio in Italia e all’estero

PESARO – Il Sistema Turistico Locale “PesaroUrbino Turismo”, riunitosi in assemblea, ha approvato all’unanimità il “Progetto di promozione e accoglienza turistica 2008”, frutto di una collaborazione tra pubblico e privato. Si tratta di 3 macroprogetti di accoglienza turistica, trasversali per tutto il territorio provinciale: il progetto “Dolci notti tra marine e colline”, elaborato dal distretto turistico di Pesaro (volto a qualificare la notte come elemento dell’ospitalità, esaltando il fascino notturno dei centri storici, borghi, porti, castelli, campagne e colline e comunicando la “notte dolce” come segno di identità specifica, rispetto alle vicine aree concorrenziali, come la Romagna), il progetto “Cultura & enogastronomia: di borgo in borgo” redatto dal distretto di Fano (per comunicare le bellezze architettoniche e artistiche in stretta relazione con le eccellenze agro-alimentari, puntando sulla riscoperta degli antichi borghi delle vallate del Metauro, del Cesano e del resto del territorio, ma anche sul mare e la sua gastronomia) e il progetto “Turismo rurale, turismo sportivo, progetti a tema”, proposto dal distretto Urbino e Montefeltro, che con i suoi 36 Comuni conta di sviluppare ancor più la vocazione del territorio rivolta al turismo rurale tout court, valorizzando le tante forme di turismo: religioso, termale, archeologico, naturalistico, sportivo, artistico e culturale. Trasversale ai tre progetti, c’è l’intenzione di dare sempre più spazio al turismo scolastico.

Come ricordato dal presidente della Provincia Palmiro Ucchielli e dall’assessore al Turismo del Comune di Pesaro Luca Pieri, quella di Pesaro e Urbino è l’unica Provincia delle Marche che ha già costituito, ed in tempi piuttosto rapidi, il “Sistema Turistico Locale”. L’organismo potrà contare anche su un sostegno finanziario della Regione e sull’inserimento delle proposte nel pacchetto “Marche” che l’ente regionale sta veicolando in Italia e all’estero. Accanto ai tre macroprogetti e alle azioni promozionali, c’è poi un progetto della Provincia sugli Iat, gli Uffici di informazione e accoglienza turistica: l’intenzione è quella di metterli “in rete” per offrire una piena e costante informazione su eventi e proposte turistiche di tutto il territorio, facendoli funzionare anche come strumenti di marketing, con momenti di promozione che vedano coinvolti gli attori privati dell’enogastronomia e dell’artigianato. Ma per quest’ultimo progetto bisognerà attendere il trasferimento di competenze dalla Regione alle Province.

 

torna all'inizio del contenuto