Comunicati stampa | Dalla Provincia
mercoledì, 28 luglio 2004
Origine: Informazione e stampa -  Autore: m.b.

Sipario d’estate a Colbordolo

la taranta di Officina Zoè

Al via Sipario d’estate, il festival organizzato dalla Provincia di Pesaro e Urbino e dal Teatro Stabile delle Marche che quest’anno è dedicato ai luoghi d’acqua e terra fortemente simbolici. Venerdì 30 luglio alle 21.30 sul Monte di Colbordolo, piccolo borgo antico sul colle tra Pesaro e Urbino, per la festa inaugurale si esibirà Officina Zoè, il gruppo salentino della "Pizzica" e "Taranta" conosciuto e apprezzata a livello internazionale. La Taranta è una danza rituale dell'Italia del Sud, tipica del Salento, che conserva la funzione di ballo curativo contro il mitico morso della tarantola. La musica è l'elemento più importante della terapia; infatti, la tarantata (persona morsa dalla tarantole), che giaceva sul suolo o sul letto, ascoltandola cominciava a muovere la testa e le gambe, strisciava sul dorso, sembrava impossibilitata a stare in piedi e quindi si manteneva aderente al suolo, identificandosi con la tarantola. Successivamente batteva i piedi a tempo di musica come per schiacciare il ragno, compiva svariati giri e movimenti acrobatici, finché stremata dagli sforzi, crollava a terra. Addirittura, senza inibizioni, si muoveva in modo impudico mostrando le parti intime del corpo.

Il gruppo Officina Zoè è l'autore delle musiche del film "Sangue vivo" di Edoardo Winspeare, nuovo astro del cinema italiano. Ha ottenuto il prestigioso premio "Grolla d'oro" al festival di Saint Vincent per la migliore colonna sonora. “Sangue Vivo” - si legge nella presentazione del gruppo- è quello che scorre al ritmo ossessivo con cui da tempo immemorabile si percuotono i tamburelli nella terra salentina, all'estremo sud est dell'Italia. Lo si fa per ammansire la forza oscura e dolorosa che certe persone di quei luoghi hanno nel sangue. Per darle suono, voce e passi di danza, affinché non faccia troppo male. Il dolore non passa, ma per loro, grazie alla "pizzica tarantata", sembra possibile perdonare la vita”.

Il concerto inaugurale del festival è gratuito, e per l’occasione sarà offerto vino dei Colli Pesaresi della Cantina “La Morciola” e Acqua Oligominerale Val di Meti di Apecchio. Sul posto è aperto un ristorante.

Informazioni per il pubblico 0721 830145 www.infopointspettacoli.it . www.stabilemarche.it

 

torna all'inizio del contenuto