Comunicati stampa | Dalla Provincia
giovedì, 27 dicembre 2001
Origine: Informazione e stampa -  Autore: m.b.

Gospel in famiglia per Sipario

Il coro afroamericano di Patty Johnson sabato sera al Teatro Battelli di Macerata Feltria

Macerata Feltria. Un Sipario in versione natalizia quello che si aprirà sabato 29 dicembre alle 21,15 al Teatro Battelli. Il cartellone itinerante dell’assessorato ai beni e alle attività culturali-editoria della Provincia e del Tsr (Teatro stabile in rete) saluta l’anno che sta per chiudersi nel rispetto della tradizione con la travolgente vocalità di un’intera famiglia gospel. Per la precisione il “Johnson family gospel group”, un coro afroamericano di sei elementi fondato e diretto da Patty Johnson. Repertorio all’insegna dei classici Amazing Grace, Nobody knows e Joy to the worlds, interpretati in puro stile motown (quello di Detroit), ai quali si affiancheranno brani originali scritti da Patty Johnson e da suo marito Levi.

In scena, insieme alla coppia, Rozetta Brogdon (soprano), Myra Cunningham (soprano), Johnatan Williams (batteria e basso) e Michael Whitehead Jr (tenore).

L’ottavo spettacolo di “Sipario d’inverno” rientra nella Stagione di teatro e musica del Battelli e fa parte del progetto “Jazz in provincia” curato da Fano jazz in’n club.

Prenotazioni e biglietti all’Infopointspettacoli del Tsr (corso Matteotti 4, Fano tel. 0721.830145, fax 0721.830146, e-mail: infopointspettacoli@gostec.it, internet: www.infopointspettacoli.it) aperto dalle 17 alle 19,30 esclusi festivi e prefestivi. Oppure al botteghino del teatro Battelli di Macerata Feltria (tel. 0722.728204) aperto tre giorni prima dello spettacolo dalle 17 alle 19.

La serata musicale sarà anche l’occasione per ammirare le raffinate decorazioni liberty del Battelli fresco di restauri: il teatro, di impianto ottocentesco, ha riaperto al pubblico il 23 settembre dopo decenni di lavori interrotti e poi ripresi. Una visita tutta speciale, magari con l’aiuto del libretto del festival che, oltre a offrire le informazioni su artisti e spettacoli, propone anche le schede, curate dal professor Franco Battistelli, e le foto di tutti teatri storici che fanno parte dell’itinerario. Del resto le performance, come è ormai nella filosofia dei “sipari” della Provincia, sono anche l’occasione per riscoprire i paesaggi, i monumenti e le opere d’arte racchiuse nel territorio di Pesaro e Urbino.

 

torna all'inizio del contenuto