Comunicati stampa | Dalla Provincia
martedì, 02 ottobre 2007
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Nicoletta Giorgetti

Apecchio, il ponte dà segni di cedimento: i semafori restano

Chiara la risposta dell’assessore Lucarini al circolo La Destra che minaccia di bloccare la SP 257

PESARO. “La protesta del circolo di Apecchio Nerone-La Destra e la minaccia di bloccare il ponte sulla Provinciale 257 sono perfettamente ingiustificate e, soprattutto, inutili”. Ad affermarlo è l’assessore a Lavori pubblici e Viabilità della Provincia di Pesaro e Urbino, Giuseppe Lucarini, chiamato a rispondere in prima persona, sulla base di “promesse – dicono quelli del circolo La Destra – fatte alcuni mesi fa e non mantenute”.

La realtà è un’altra, secondo Lucarini: “Innanzitutto l’amministrazione provinciale ha già stanziato le risorse finanziarie, pari a 60mila euro, per la realizzazione dei lavori di manutenzione straordinaria della strada e, ciò che più conta, del ponte che, da una supervisione dei tecnici, è risultato a rischio di cedimento in più parti”.

Motivo, quest’ultimo, per cui la Provincia ha deciso di posizionare due semafori sul ponte, in entrambi i sensi di marcia. “La decisione di installare i semafori si è resa indispensabile – spiega Lucarini – per evitare il transito in contemporanea di mezzi pesanti sul ponte, alla luce di quanto è emerso dai controlli tecnici. Con i problemi strutturali di un ponte non si può scherzare ed è, dunque, chiaro che i semafori verranno rimossi soltanto quando saranno completati i lavori”.

Per l’apertura dei cantieri bisognerà aspettare la metà di ottobre: “Avevo annunciato l’avvio dei lavori entro la fine di settembre – incalza l’assessore provinciale – e il ritardo, minimo direi, è dovuto semplicemente ad alcune procedure di perfezionamento della gara d’appalto. Tutto ciò senza dimenticare che i lavori di riasfaltatura delle strade non si possono fare nei mesi caldi per ovvie ragioni”.

 

torna all'inizio del contenuto