Comunicati stampa | Dalla Provincia
venerdì, 19 agosto 2016
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

“Totem: scritture verticali”: al via domenica 21 agosto la VII edizione della “Land Art al Furlo”

Inaugurazione alle ore 10.30, nel Parco della “Casa degli Artisti” di S.Anna del Furlo. Ben 34 gli artisti, anche stranieri, che esporranno sotto il cielo le loro opere, fino al 18 settembre

FOSSOMBRONE – Si inaugura domenica 21 agosto, alle ore 10.30, nel parco della “Casa degli Artisti” di S.Anna del Furlo, la VII edizione della “Land Art al Furlo”, che rappresenta ormai una delle più famose mostre sotto il cielo. “Totem: scritture verticali” è il tema di quest’anno, un percorso articolato in 34 totem per un’esposizione diventata internazionale, con artisti provenienti anche da Messico, Danimarca, Iran e dalla vicina San Marino (8 quelli marchigiani: Camillo Baldeschi, Angela Balducci, Giovanni Galiardi, Giuliano Mammoli, Jessica Pelucchini, Giulio Perfetti, Antonio Sorace, Adolfo Tagliabue). Totem luminosi, musicali, arcaici o futuribili, giocosi, misteriosi sono stati realizzati utilizzando i materiali più diversi: legno, ceramica, corten, pietra, marmo, specchi, stoffe, reti.

Promossa dall’associazione culturale “Casa degli Artisti” di Sant’Anna del Furlo nell’ambito dello Spac (Sistema provinciale d’arte contemporanea), con i patrocini della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comune di Fossombrone, dell’Università degli Studi di Urbino e dell’Ambasciata del Messico in Italia e la sponsorizzazione di enérga di Fossombrone, la VII edizione di “Land Art al Furlo”, curata dalla docente Alice Devecchi, è stata presentata in una conferenza stampa in Provincia dal presidente Daniele Tagliolini, dal presidente della “Casa degli Artisti” Antonio Sorace e dalla socia fondatrice Andreina De Tomassi.

“Quando si entra in quel luogo magico che è la Casa degli Artisti – ha evidenziato Daniele Tagliolini – abbiamo sempre la percezione che possiamo dare una lettura diversa alla quotidianità, innalzare la conoscenza. E anche se esiste una difficoltà oggettiva dovuta al fatto che gli enti pubblici hanno sempre meno risorse, c’è un’impostazione diversa che noi amministratori dobbiamo assumere se veramente crediamo nel valore di alcune iniziative. Questi circuiti culturali fanno bene alla nostra società e non dobbiamo cedere di un millimetro, ma rilanciare”.

Come evidenziato da Andreina De Tomassi, dalla prossima edizione la “Land Art al Furlo” si trasformerà in “Riserva d’Arte Contemporanea S.Anna del Furlo”. “Già dal 2004, quando allestivamo le estemporanee in plein air, sulla diga – ha detto -  avevamo pensato di offrire un luogo per gioiose visite ‘riservato’ agli amanti della natura e dell’arte. E poi ci sentiamo una piccola riserva dentro la grande Riserva della Gola del Furlo. Inoltre, pensiamo di favorire i desideri dei giovani e di offrire un luogo di sperimentazione, un ‘allevamento’ di talenti, una riserva, appunto”.  

Un messaggio civile viene dall’installazione “Mare Nostrum” dell’associazione culturale “Animammersa” dell’Aquila, presente alla Land Art, davanti alla quale avverrà l’inaugurazione, a cui parteciperanno il presidente della Provincia Daniele Tagliolini e l’assessore alla Cultura del Comune di Fossombrone Gloria Mei, con il canto della vocalist fanese Tiziana Gasparini. Sotto lo slogan “Mettiamoci una pezza” è stato infatti creato un arazzo di 16 metri, di lana e cotone, fatto con le “pezze” lavorate ai ferri o all’uncinetto arrivate da tanti luoghi d’Italia e dall’estero, tutte cucite dalle artiste aquilane. Anche Tagliolini ne porterà una, mostrata in conferenza stampa, realizzata dalla madre e dalla nonna.“Un collage collettivo – ha spiegato Andreina De Tomassi – che vuole ricordare le sofferenze del nostro mare: dalla dolorosa emigrazione all’inquinamento, dallo sfruttamento ittico al pericoloso cambiamento climatico”.

E sempre domenica 21, dopo l’inaugurazione, seguirà alle ore 12 una performance dimostrativa di Luca Zaro, che svelerà l’arte dello “Stone balancing”: come mettere una pietra sull’altra e farle stare in bilico. Alle ore 15 comincerà la “Passeggiata d’arte” (visita guidata a cura della docente Francesca Luslini alla scoperta dei 34 totem), a cui farà seguito, alle ore 17, la presentazione di questa VII edizione da parte della curatrice Alice Devecchi. Per concludere, alle ore 18, con la riflessione del vice presidente della Casa degli Artisti, Elvio Moretti, su “Cosa c’è dietro?”.

Il programma dell’iniziativa, che si protrarrà fino al 18 settembre, prevede altri importanti appuntamenti. Il Parco delle sculture a Sant’Anna del Furlo è visitabile tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19, ingresso libero.

Info: www.landartalfurlo.it; mob. 342 3738966. Pagina fb: www.facebook.com/CasadegliArtisti

torna all'inizio del contenuto