Comunicati stampa | Dalla Provincia
lunedì, 22 dicembre 2014
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Talento e capacità di emozionare: successo a Pesaro per lo spettacolo “Cinque passi di danza per guarire l’anima”

Grande interesse anche per la conferenza di Fabrizio Ameedo Mariotti sulle 5 ferite emozionali: ingiustizia, tradimento, rifiuto, abbandono, umiliazione

PESARO – Hanno evidenziato un grande talento ed una forte carica espressiva gli allievi delle 5 scuole di danza che, al Teatro Sperimentale di Pesaro, hanno interpretato con altrettanti “quadri” le 5 ferite emozionali: ingiustizia, tradimento, rifiuto, abbandono, umiliazione. Lo spettacolo “5 passi di danza per guarire l’anima”, ha coinvolto il pubblico grazie alle tante discipline proposte e alla particolarissima interpretazione offerta da ogni scuola, sotto la direzione artistica di Tiziana Montani, presidente regionale Lega Danza Uisp.

Sul palco, gli allievi delle scuole di danza “Centro Studi Danza” di Pesaro (coreografa Paola Forlani), “Vaganova” di Fano (coreografa Serena Gubert), “Hip Hop Connection” di Pesaro” (coreografa Chrystelle de Saint-Maurice), “Center Stage” di Pesaro (coreografa Laura Mungherli), “Danz’art” di Pesaro (coreografo Cristian Giunta).

Lo spettacolo è stato preceduto da un’interessante intervento dell’esperto di Astrosofia Fabrizio Ameedo Mariotti, fondatore e presidente dell’Istituto internazionale di ricerche antropologiche “Ethnos”, che ha evidenziato gli influssi che le “cinque ferite” emozionali hanno sull’animo umano. L’evento è stato promosso dalla Lega Danza Uisp di Pesaro in collaborazione con “Ethnos”, con i patrocini del Comune di Pesaro, della Provincia di Pesaro e Urbino e del Comitato provinciale Uisp.

torna all'inizio del contenuto