Comunicati stampa | Dalla Provincia
martedì, 29 maggio 2007
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Milena Bonaparte

Salute mentale, convegno in Provincia

Tra i relatori anche lo scrittore Paolo Teobaldi con il suo ultimo romanzo “Il mio manicomio”

PESARO. Ci sarà anche lo scrittore Paolo Teobaldi con il suo ultimo romanzo “Il mio manicomio” al convegno sulla “Salute mentale” in programma giovedì 31 maggio in Provincia, organizzato dall’assessorato alla tutela della salute e politiche sociali insieme alla Consulta provinciale per il volontariato. Un contributo letterario tra numerosi interventi di politici, amministratori, tecnici, operatori e volontari impegnati nelle strutture sanitarie e nell’assistenza legate al disagio psichico.

Si comincia alle 9,30 nella sala del Consiglio “Wolframo Pierangeli” (in viale Gramsci 4) per finire alle 18. Il tema sarà affrontato in un confronto tra “esperienze territoriali e pianificazioni regionali” ponendo l’accento su “persona e comunità”.

I lavori prenderanno il via con i saluti del presidente della Provincia Palmiro Ucchielli e della presidente della Consulta provinciale per il volontariato Anna Maria Guerra seguiti dall’intervento dell’assessore alla tutela della salute e politiche sociali Graziano Ilari.

Il primo gruppo di relazioni sarà dedicato al tema “Verso una pianificazione regionale delle politiche e dei servizi di salute mentale”: la parola a Carmine Ruta, dirigente del servizio salute della Regione (“Nuovo Piano sanitario e Area vasta”), e a Giovanni Santarelli, dirigente area programmazione sociale e integrazione socio sanitaria dei Servizi sociali della Regione (“Nuovo Piano sociale e integrazione socio sanitaria”). Quindi si parlerà del “Dipartimento di salute mentale: la prospettiva dei servizi nell’Area vasta” con Domenico Colapinto, Leonardo Badioli e Raimondo Venanzini, i tre responsabili dei Dsm del territorio. Dopo una breve pausa il convegno riprenderà con “Integrazione socio sanitaria tra ambiti sociali, distretti, dipartimenti e Area vasta”: interverrà Giuliano Tacchi, coordinatore dell’ambito sociale 1 di Pesaro. Quindi “Dalle buone pratiche alle decisioni politiche” con Vito Inserra del tavolo regionale della salute mentale delle Marche.

Alle 12,20 è atteso l’intervento di Teobaldi intervistato dal giornalista Franco Bertini.

Nel pomeriggio (ore 14) si riapre il convegno con “La rete del Sollievo: le esperienze di operatori, utenti e famigliari interrogano il territorio”: intervengono Nevio Baruffi, Sergio Anastasia, Paolo Dionigi, Letizia Lorenzetti, Marcella Federiconi e Michele Renili. Infine, dopo il dibattito, è prevista una tavola rotonda conclusiva coordinata da Paolo Pierucci della Consulta provinciale per il volontariato, alla quale interverranno il presidente Ucchielli, l’assessore regionale alla tutela della salute Almerino Mezzolani, Marco Amagliani, assessore regionale ai servizi sociali, Marcello Secchiaroli, coordinatore dell’ambito sociale 4 di Urbino, e i responsabili dei Dipartimenti di salute mentale delle zone 1, 2 e 3.

Hanno collaborato alla realizzazione dell’iniziativa i 7 Ambiti territoriali sociali, l’Asur con i 3 Dsm, le associazioni di volontariato Alpha, Ceis, Liberamente e Tipitosti e le cooperative sociali Alpha, Labirinto e T41.

 

torna all'inizio del contenuto