Comunicati stampa | Dalla Provincia
giovedì, 14 dicembre 2006
Origine: Informazione e stampa -  Autore:Giovanna Renzini

Sabato all’asta le 139 opere d’arte

Si inizia alle 15.30 nella sala del consiglio provinciale. Il ricavato servirà a finanziare progetti di cooperazione in Africa. Battitore d’asta il professor Giorgio Donini

PESARO – Si svolgerà sabato 16 dicembre, alle ore 15.30, nella sala del consiglio provinciale “W.Pierangeli” (ingresso libero), l’asta delle 139 opere di pittura, grafica, scultura, ceramica e fotografia donate da artisti del territorio provinciale e di fuori regione, il cui ricavato servirà a finanziare progetti di cooperazione in Africa. L’iniziativa, giunta alla seconda edizione, è promossa dalla Provincia in collaborazione con la “Consulta provinciale per la pace, la cooperazione e la solidarietà internazionale”. Lo scorso anno l’asta ha riscosso un grande successo, tanto che con la somma raccolta (quasi 19mila euro) sono stati avviati in Niger, Mali e Tanzania alcuni progetti per l’approvvigionamento idrico (riattivazione/sostituzione di pompe, escavazione di pozzi, acquedotti) ed alimentare (silos per la conservazione degli alimenti, mulini, microcredito ad una cooperativa agricola femminile, mensa scolastica). Ma vediamo come si svolgerà l’asta. Ogni opera resterà esposta nella sala del consiglio e proiettata anche su maxi schermo per consentirne una migliore visione. Battitore d’asta sarà il professor Giorgio Donini e la base d’asta è fissata al 50% del valore commerciale delle opere, indicato sul catalogo (che può essere scaricato dal sito www.cooperazione.provincia.pu.it, alla voce “Progetti”). A propria discrezione, il direttore d’asta potrà ridurre ulteriormente la base d’asta: l’aggiudicazione andrà al miglior offerente e a pronti contanti. Ogni offerta equivale ad un aumento del 10% della base d’asta. All’iniziativa saranno presenti il presidente Palmiro Ucchielli, l’assessore alla cooperazione decentrata Renzo Savelli ed alcuni degli artisti. Un buffet verrà offerto da Legacoop ed Enohobby, con prodotti tipici delle aziende “Manca” di Monteciccardo, “Geminiani” di Sant’Angelo in Lizzola e dell’Istituto Agrario “Cecchi” di Villa Caprile. «Ringraziamo di cuore – evidenziano il presidente Ucchielli e l’assessore Savelli – gli artisti che hanno prontamente aderito a questa iniziativa e ci auguriamo che i cittadini apprezzino, come lo scorso anno, questa forma di solidarietà e che partecipino con slancio all’asta. Se il mondo diventerà un po’ migliore sarà anche merito loro”.
torna all'inizio del contenuto