Comunicati stampa | Dalla Provincia

lunedì, 28 gennaio 2002
Origine: Informazione e stampa -  Autore: m.b.

Quei poeti sospesi tra il tempo e l’eterno

Tornano gli “Esempi di bello scrivere” con il professor Campana

PESARO. Sarà un viaggio nella poesia italiana del Novecento alla ricerca del tempo e dell’eterno. È questo il filo conduttore di “Esempi di bello scrivere”, le letture del professor Adelelmo Campana che tornano il 6 febbraio in Provincia. La terza edizione della rassegna, organizzata dall’assessorato ai Beni e alle Attività culturali - Editoria, propone un itinerario nei componimenti di Giovanni Pascoli, Clemente Rebora, Giuseppe Ungaretti, Vittorio Sereni, Mario Luzi e Pier Paolo Pasolini. Sei poeti per sei incontri pomeridiani (ore 17,30) nella sala del consiglio provinciale, collegata in videoconferenza con le Comunità montane. Si parte dalle liriche del Pascoli per proseguire ogni mercoledì, sempre alla stessa ora, fino al 13 marzo.

In che senso va interpretato il filo conduttore della rassegna?

«Il tempo e l’eterno - spiega il professor Adelelmo Campana, che oltre a declamare le liriche ha anche curato la scelta dei componimenti - è un tema che può essere inteso in maniera assai varia. Due sono comunque i significati a mio parere predominanti. Con il sottotitolo ci si riferisce, in primo luogo, al sentimento che ciascuno degli autori ha avuto del tempo in generale e del proprio tempo storico in particolare, e ai vari modi in cui il poeta ha cercato di andare oltre il tempo, di trascenderlo. Un altro significato si collega alla costruzione di procedimenti formali diversi a seconda che l’interesse dell’autore fosse rivolto prevalentemente al “tempo” o all’ ”eterno”, categorie assunte nelle accezioni, proprie e metaforiche, più vaste. In questi due sensi-base sta il criterio tematico-formale che ha presieduto alla individuazione dei testi».

«Questo ciclo di incontri con la poesia – fa notare l’assessore ai Beni e alle Attività culturali - Editoria Paolo Sorcinelli – è diventato ormai un appuntamento annuale per la nostra provincia proprio in seguito all’interesse manifestato dal pubblico. Una formula di successo garantita dall’apporto intellettuale del professor Campana che ha caratterizzato le letture con un approccio critico e interpretativo diretto sul testo ed espresso in forma piana e partecipata».

La rassegna “Esempi di bello scrivere” vale come credito formativo per gli studenti e aggiornamento culturale e didattico per gli insegnanti.

Ecco il calendario delle letture: il 6 febbraio Giovanni Pascoli; il 13 febbraio Clemente Rebora; il 20 febbraio Giuseppe Ungaretti; il 27 febbraio Vittorio Sereni; il 6 marzo Mario Luzi; il 13 marzo Pier Paolo Pasolini.

I testi poetici sono stati raccolti in un volumetto a disposizione del pubblico per meglio seguire le letture.

La sala del consiglio provinciale si trova in viale Gramsci 4 a Pesaro, mentre le Comunità montane collegate in videoconferenza hanno sede a Cagli, Fossombrone, Novalfeltria, Pergola, Urbania e, per quanto riguarda Carpegna, la trasmissione si svolgerà nella ex scuola media di Macerata Feltria.

Per informazioni rivolgersi alla segreteria organizzativa, Servizio Cultura – Editoria della Provincia (tel. 0721.359311 – www.provincia.ps.it/cultura).

 

 

 

 

torna all'inizio del contenuto