Comunicati stampa | Dalla Provincia
venerdì, 30 agosto 2013
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

“Pittoricamente modificato”: alla mostra di Lanteri è arrivato il ritratto del suo curatore, Gilberto Grilli

E’ avvolto da sfere, energia e simboli positivi, con un omaggio ad Annigoni e alla Regina Elisabetta. L’esposizione all’ex Chiesa della Maddalena di Pesaro si concluderà l’1 settembre. Ingresso libero

PESARO – Da qualche giorno c’è un dipinto in più nell’interessante mostra “Pittoricamente modificato” dell’artista Alberto Lanteri, allestita fino all’1 settembre nell’ex Chiesa della Maddalena di Pesaro: il ritratto di uno dei suoi curatori, Gilberto Grilli. Avvolto da un mondo magico di sfere, energia e simboli positivi, nel tripudio di colori che Lanteri sa creare attorno alle sue opere, Grilli appare serio e pensoso.

“Rappresenta un po’ la mia tristezza – spiega lo stesso curatore – verso la cultura italiana, che ha girato le spalle alla pittura e al buon gusto. Ma la solitudine di questo viso viene sconfitta dalla fantasia di Lanteri, che crea tutt’intorno una magia, comunicando allo spettatore una profonda speranza: che l'arte sia riportata nel trono che merita, ad insegnare all'uomo che solo con la razionalità, i soldi e la politica, non si va molto lontano”.

Nel quadro è presente anche un omaggio a Pietro Annigoni, di cui Gilberto Grilli è biografo ufficiale: in basso, in una sfera, si denota infatti il ritratto della Regina Elisabetta che Annigoni fece nel 1954. “Come per magia – evidenzia ancora Gilberto Grilli – lo scorso anno anche un ritratto di Lanteri dedicato alla Regina Elisabetta è stato da lei accettato ed ora si trova a Bukingam Palas. Ad oggi, solo due italiani hanno ritratto Sua Maestà: Annigoni e Lanteri”.

Oltre a Gilberto Grilli, l’esposizione “Pittoricamente modificato” (promossa dalla pro loco di Candelara con vari patrocini e collaborazioni) vede come curatore anche Lorenzo Fattori. In mostra 50 opere che ripercorrono il linguaggio artistico degli ultimi cinque anni, in un nuovo surrealismo che vede come protagonisti animali vestiti di oggetti, forme e colori innaturali, volti sospesi tra sfere di vetro luminose, uova colorate e note musicali: tutti elementi di improbabile connessione, composti da Lanteri in una perfezione impeccabile.

La mostra, ad ingresso libero, è aperta dalle ore 17 alle 22.30.
Ulteriori info: Gilberto Grilli (338. 48 86 839) e Lorenzo Fattori (333. 3866081).

torna all'inizio del contenuto