Comunicati stampa | Dalla Provincia
martedì, 30 marzo 2004
Origine: Informazione e stampa -  Autore: m.b.

Panorami di cultura

Sabato 3 aprile 2004 Panorami di Cultura incontra uno dei Maestri della scultura contemporanea: Arnaldo Pomodoro.

L’incontro, organizzato grazie alla collaborazione del Comune di Pietrarubbia, è legato alla cerimonia di chiusura del XI corso T.A.M. che si svolgerà domenica 4. Grazie a questa concomitanza sarà possibile vedere i lavori realizzati dai ragazzi del corso ma anche ammirare il borgo antico di Pietrarubbia dopo gli ultimi lavori di risistemazione esterna che hanno reso questo piccolo paese del Montefeltro ancora più accogliente.

 

La giornata si aprirà alla 16.30 con una conversazione con il Maestro Arnaldo Pomodoro che toccarà i momenti salienti della sua carriera, i suoi stretti legami con le Marche e la provincia di Pesaro e Urbino e l’attività svolta con il Centro T.A.M.

 

Dopo la conversazione sarà possibile ascoltare il concerto preparato che vedrà la voce del Maestro Filippo Maria Caramazza e l’arpa di Lucia Galanti eseguire un repertorio ispirato al luogo e alle opere che vi sono esposte. Durante il concerto, oltre a brani di Monteverdi, Gentile e Sciarrino, verranno eseguite due composizioni in prima esecuzione assoluta: “Voce di Pietrarubbia” dello stesso F.M. Caramazza e “Risonanze in Quiete” (per arpa e suoni elettronici) di Eugenio Giordani.

Il M° F.M. Caramazza, direttore d’orchestra e compositore, è docente del Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro ed è apprezzato per i suoi seminari di training per cantanti lirici. Lucia Galanti è concertista nota a livello nazionale per le sue esecuzioni all’arpa. Eugenio Giordani è compositore e docente di musica elettronica al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro.

 

È disponibile un servizio pullman (solo su prenotazione) da Pesaro (Piazzale Stazione Ferroviaria) a Pietrarubbia, con partenza alle 15.00 e ritorno a Pesaro previso intorno alle 20.00.

 

 

 

"Panorami di cultura" è un progetto ideato e promosso dall'Assessorato Beni e Attività

Culturali- Editoria della Provincia di Pesaro e Urbino.

--------------------------------------------------------------------

Progettazione, realizzazione, coordinamento: Sistema Museo

 

Informazioni e prenotazioni: martedì e venerdì 10.00-12.00

tel / fax 0721 805099

on-line: www.panoramidicultura.it

e-mail: info@panoramidicultura.it

 

 

 

 

------------------------

Arnaldo Pomodoro

Arnaldo Pomodoro è nato a Morciano di Romagna nel 1926 e ha trascorso l’infanzia e la giovinezza nel Montefeltro.

Le sue opere sono presenti in grandi piazze (Milano, Copenaghen, Brisbane), di fronte al Trinity College dell’Università di Dublino, al Mills College in California, nel Department of Water and Power di Los Angeles, nel Cortile della Pigna dei Musei Vaticani e nelle maggiori raccolte pubbliche del mondo. Nel 1991 è stato collocato davanti al Palazzo della Gioventù a Mosca il "Disco Solare", dono della Presidenza del Consiglio all’Unione Sovietica, e nel 1992 è stata installata un’opera di grandi dimensioni "Papyrus" nei giardini del nuovo Palazzo delle Poste e Telecomunicazioni a Darmstadt in Germania. Nel 1995 ha realizzato per incarico del Comune di Rimini una scultura in memoria di Federico Fellini, nel 1996 è stata collocata nel piazzale delle Nazioni Unite a New York l’opera "Sfera con sfera " del diametro di metri 3,30 e nel 1998 ha ricevuto l’incarico di realizzare il portale del Duomo di Cefalù.

Le sue esposizioni principali sono avvenute alla Rotonda della Besana di Milano nel ‘74, al Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris nel ’76, al Forte Belvedere di Firenze nel ‘84, al Palazzo dei Diamanti di Ferrara nel ’87, all’Hakone Open-Air Museum in Giappone nel 1994, alla Rocca Malatestiana di Cesena e al Museo della Città di Rimini nel 1995, alla Marlborough Gallery di New York nel ’96 e a San Leo nel ’97. Ha tenuto esposizioni itineranti nei musei americani (dall’University Art Museum di Berkeley, California, nel 1970-71 e dal Columbus Museum of Art di Columbus, Ohio, nel 1983-85) ed ancora in Europa, Australia e in Giappone.

Ha insegnato nei dipartimenti d’arte delle università americane: Stanford University, University of California, Berkeley, Mills College. Dal 1990 dirige il Centro TAM per la formazione dei giovani, istituito in collaborazione con il Comune di Pietrarubbia nel Montefeltro.

Ha avuto i seguenti premi: a San Paolo nel ’63, a Venezia nel ’64, uno dei sei premi internazionali del Carnegie Institute nel ’67, il Gran Premio Henry Moore in Giappone nel 1981, nel 1990 ha ricevuto dalla Japan Art Association il Praemium Imperiale 1990 per la scultura (Leonard Bernstein per la musica, Federico Fellini per il cinema ed il teatro, James Stirling per l’architettura, Antoni Tapies per la pittura).

Nel 1992 il Trinity College dell’Università di Dublino gli ha conferito la Laurea in Lettere honoris causa, e nello stesso anno ha ricevuto il Premio UBU per la scenografia dell’opera di Koltes "Nella solitudine dei campi di cotone". Nel 1993 gli e’ stato conferito il titolo di Socio Onorario della Accademia di Brera , Milano. Nel 1994 ha ricevuto il Premio della Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito delle giornate di studio "Big Millennium" organizzate dal Centro Pio Manzù. Nel 1996 è stato nominato Cavaliere di Gran Croce dell’ Ordine "Al merito della Repubblica Italiana".

Si è dedicato anche alla scenografia, particolarmente in grandi occasioni teatrali: per la "Semiramide" di Rossini all’Opera di Roma nel 1982, sui "ruderi" di Gibellina dall’83 all’85 per la "Orestea" di Isgrò da Eschilo e nell’86 per la "Didone" di Marlowe, per la "Alceste" di Gluck all’Opera di Genova nell’87, per "Oedipus rex" di Stravinsky a Siena nel 1988, nell’estate 1989 per la "Passione di Cleopatra" del poeta egiziano Shawqi, nel 1990 per "I Paraventi"di Genet, nel 1992 per "Nella solitudine dei campi di cotone" di Koltes, nel 1993 per "Più grandiose dimore" di O’Neill e per "Oreste" di Vittorio Alfieri, nel 94/95 per "Stabat Mater", "La passione secondo Giovanni" e "Vespro della Beata Vergine" di Antonio Tarantino e per "Moonlight" di Pinter.

Nel 1996 ha realizzato scene per "Drammi Marini" di Eugene O’Neill e per "Antigone" di Jean Anouilh. Nel 1998 ha realizzato le scene ed i costumi per la "Tempesta" di Shakespeare.

Vive a Milano dal 1954, e ha lo studio a fianco della darsena di Porta Ticinese.

 

--------------------------

 

CENTRO T.A.M. - PIETRARUBBIA

 

Una scuola d'arte nel Montefeltro

 

 

Il Centro di Trattamento Artistico dei Metalli (T.A.M.) è nato nell'estate del 1990 per iniziativa del Comune di Pietrarubbia e in accordo con lo scultore Arnaldo Pomodoro. Presso il centro è stato attivato un corso che si svolge in un laboratorio appositamente attrezzato, il Centro e il Corso sono seguiti da un Comitato presieduto da Arnaldo Pomodoro. L'obiettivo primario dell'iniziativa è stato quello di creare un istituto dove effettuare un'approfondita e perfezionata formazione e specializzazione tecnica e culturale di giovani operatori delle arti dei metalli.

Le molteplici qualità professionali raggiunte attraverso corsi annuali con docenti di alto livello spaziano dall'orafo, al decoratore, al progettista e stilista dello spettacolo e, in particolare, allo scultore.

Il percorso formativo si svolge sia a livello delle tecnologie che a livello dei modelli teorici di ricerca, con l'obiettivo di unire due ambiti che solitamente nella cultura artistica e critica e nella stessa pratica didattica restano più o meno distinti: quello tecnico artistico e quello storico-teorico. Il corso vuole anche contribuire ad incentrare l'attenzione sul Montefeltro, dove si è sviluppata la tradizione rinascimentale dell'arte e dove tutt'oggi artisti del calibro di Arnaldo Pomodoro, Carlo Bo, Umberto Eco, Tonino Guerra, Eliseo Mattiacci hanno scelto di trascorrere parte dell'anno. Gli allievi del corso hanno fino ad oggi avuto il privilegio del consiglio e dell'intervento personale di Arnaldo Pomodoro e della equipe dello studio milanese dello scultore; hanno inoltre seguito i corsi pratici dei professori Giovanni Gentiletti, Luigi Scatassa, Massimo Sassi, Maurizio Mazzoli e i seminari teorici degli specialisti Aldo Colonetti, Eleonora Fiorani, Francesco Leonetti.

Con il corso del 1998 la direzione artistica, in accordo con l'amministrazione comunale e Arnaldo Pomodoro, viene affidata all'amico Eliseo Mattiacci, nella convinzione di continuare a rivalorizzare quell'"artigianato" nella sua accezione più nobile esaltando creatività ed abilità manuali. A quanti volessero apprezzare direttamente il lavoro compiuto dagli allievi provenienti da tutt'Italia il T.A.M., con la sua mostra permanente, ricca di oltre 100 opere, offre, nella piacevole cornice del borgo medioevale, un'utile rassegna dei livelli di ricerca e di presenza dell'arte presso i più giovani, attivi oggi in Italia. Inoltre, accanto alla mostra T.A.M. è possibile ammirare anche una delle più significative sculture bronzee di Arnaldo Pomodoro all'interno della suggestiva Chiesa di San Silvestro del XV secolo.

Inoltre è stato aperto un nuovo ed interessante museo multimediale - interattivo, per approfondire le tematiche geologiche, naturalistiche e culturali di tutto il Montefeltro.

 

 

torna all'inizio del contenuto