Comunicati stampa | Dalla Provincia
giovedì, 28 gennaio 2010
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Maurizio Viroli a Pesaro per una lezione magistrale sulla democrazia a conclusione del progetto “On”

Il noto politologo parlerà ai giovani sabato 30 gennaio, alle ore 9.30, al “Baia Flaminia Resort”

Maurizio Viroli

PESARO – Il politologo Maurizio Viroli, docente all’Università di Princeton, tornerà a Pesaro sabato 30 gennaio per tenere una lezione magistrale sulla democrazia in occasione dell’incontro conclusivo del progetto “On – Accendi la mente”, un percorso per lo sviluppo della cittadinanza attiva portato avanti dalla Provincia di Pesaro e Urbino (Servizio politiche giovanili) con il patrocinio del Ministero della Gioventù, di Azione province giovani e dell’Upi (Unione delle Province d’Italia).

Viroli parlerà ai giovani alle ore 9.30 nella Sala del Tritone del “Baia Flaminia Resort” (via Parigi 8), dove era già intervenuto circa un anno fa proprio per aprire il progetto, suscitando grande entusiasmo nei numerosi giovani presenti. Il percorso aveva avuto un momento centrale nell’evento “On Festival”, in particolare nella rassegna “Per esempio” (direzione artistica Lucia Ferrati, regia Pietro Conversano), quattro giornate di incontri su “diritti umani”, “legalità”, “ambiente” e “pace ed economia sostenibile” per ricordare la vita, il pensiero e le opere di grandi personaggi del passato attraverso la voce di testimoni di oggi che ne hanno raccolto l’eredità di valori e ideali.

All’incontro di sabato, aperto a tutti, parteciperanno i tanti soggetti coinvolti nel progetto “On”: rappresentanti dell’Ambito territoriale di Pesaro, del Comune di Urbino, dell’associazione Zoe, del consiglio dei giovani eletti e gli studenti del liceo scientifico “G.Marconi” di Pesaro, del classico “Mariani” di Pesaro, dello scientifico “Torelli” di Fano e dell’Ipia “Volta” di Fano.

"La coscienza civile - evidenzia Maurizio Viroli - è il fondamento necessario di una buona Repubblica, che permette a tutti di vivere liberi e con dignità. Ma la coscienza civile è un bene fragile che ha bisogno, per non morire, della cura continua, con la parola e con l'esempio".

Viroli, che è anche direttore dell’Istituto Studi Mediterranei e professore di Comunicazione politica all’Università della Svizzera Italiana a Lugano, ha scritto  numerose pubblicazioni, tra cui “Dialogo intorno alla Repubblica con Norberto Bobbio” (Laterza, 2001), “L’Italia dei doveri” (Rizzoli, 2008), “Come se Dio ci fosse. Religione e libertà nella storia d’Italia” (Einaudi 2009). Attualmente svolge ricerche su “La libertà dei servi” e “Come si educa un Cittadino”.

torna all'inizio del contenuto