Comunicati stampa | Dalla Provincia
mercoledì, 20 marzo 2013
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

“Le fondamenta della città”, si presenta il libro del magistrato Giuseppe Gennari sulla ‘ndrangheta al nord

Venerdì 22 marzo, alle 18, nella sala del consiglio provinciale “W.Pierangeli” di Pesaro. Insieme all’autore, l’assessore Davide Rossi e Giacomo Gasparini dell’Associazione nazionale magistrati

PESARO – Perché la ‘ndrangheta è arrivata in Lombardia? Come si è organizzata? Quali sono i settori in cui opera? E come è potuto succedere che ottenesse così tanto successo nel nord Italia? Sono alcuni degli interrogativi a cui Giuseppe Gennari, magistrato tra i maggiori esperti di criminalità organizzata, ha voluto dare risposta nel libro “Le fondamenta della città: come il nord Italia ha aperto le porte alla ‘ndrangheta” (Mondadori), che verrà presentato venerdì 22 marzo, alle ore 18, nella sala del consiglio provinciale “W.Pierangeli” di Pesaro.

L’incontro, promosso dalla Provincia di Pesaro e Urbino con la partecipazione dell’Associazione Nazionale Magistrati (sottosezione di Pesaro), sarà introdotto dal vice presidente della Provincia e assessore alla Cultura Davide Rossi, con l’intervento di Giacomo Gasparini dell’Associazione Nazionale Magistrati.

Intervistato dal giornalista Roberto Damiani, l’autore svelerà come la criminalità calabrese sia inserita in ampi settori dell’economia e coinvolga un lunghissimo elenco di insospettabile gente “comune”: commercialisti, bancari, medici, impiegati, avvocati, forze dell’ordine. “Perché oggi sempre più spesso – è scritto nel libro – la ‘ndrangheta veste in giacca e cravatta e si nasconde dietro il volto di uomini d’affari apparentemente irreprensibili”.

Tutti sono invitati a partecipare.

torna all'inizio del contenuto