Comunicati stampa | Dalla Provincia
venerdì, 29 luglio 2011
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Finanziamenti per misure di “Conciliazione tra tempi di vita e di lavoro”, domande entro il 28 ottobre

In due incontri a Pesaro e Urbino, sono stati informati gli imprenditori sulle opportunità previste dalla legge per introdurre flessibilità dell’orario e miglioramenti organizzativi

PESARO – Scade il 28 ottobre il termine per la presentazione, da parte di datori di lavoro privati, gruppi di imprese, cooperative, aziende sanitarie locali, aziende ospedaliere e aziende ospedaliere universitarie, delle domande per accedere ai contributi previsti dalla legge 53/2000, art.9 (www.politichefamiglia.it) per l’introduzione di misure di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei propri dipendenti: flessibilità degli orari e organizzazione del lavoro (part-time reversibile, telelavoro e lavoro a domicilio, banca delle ore, orario flessibile in entrata o uscita, sui turni e sedi diverse, orario concentrato), reinserimento al lavoro dopo congedi parentali, servizi innovativi ecc. Iimprenditori e rappresentanti delle associazioni di categoria hanno partecipato ai due incontri promossi dalla Provincia (assessorati Politiche attive per il lavoro e formazione e Pari opportunità) in collaborazione con le associazioni sindacali e datoriali ed il sottocomitato Pari opportunità della Commissione provinciale del lavoro, in cui sono stati illustrati i contenuti dell’avviso pubblico e le procedure per accedere ai contributi. A prendere la parola, gli assessori provinciali Massimo Seri (Formazione e Lavoro) e Daniela Ciaroni (Pari opportunità), la consigliera provinciale e presidente del Sottocomitato Pari Opportunità Silvana Carloni, l’esperto e progettista del “Centoform” di Ferrara Alberto Gulinelli, Sabrina Vescovi della “Eurocom” di Riccione, la consigliera di parità Maria Luisa Carobbio, coordinati dal responsabile del Servizio formazione professionale Claudio Andreani.
Per le misure previste dall’avviso pubblico, il Dipartimento per le politiche della famiglia ha stanziato 15 milioni di euro a livello nazionale. Le domande di finanziamento vanno compilate ed inviate per via telematica al Dipartimento stesso, utilizzando la piattaforma informatica sul sito www.conciliazione.politichefamiglia.it, seguendo le istruzioni presenti. Ulteriori info: 0721.3592933, mail: a.bulzinetti@provincia.ps.it

torna all'inizio del contenuto